rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024

VIDEO | Partiti i lavori per la realizzazione del "Corridoio verde" dell'università: un campus all'insegna della sostenibilità

Il rettore Liborio Stuppia e il sindaco Carlo Masci spiegano il progetto realizzato dagli studenti del dipartimento di Architettura che oltre ad ampliare le pertinenze dell'ateneo riqualificherà il tratto della zona sud che arriva al tribunale

Sono iniziati i lavori per la realizzazione del “Corridoio verde” che unirà non solo praticamente il tribunale all'università, ma anche idealmente l'ateneo a tutto il territorio.

A sottolinearlo è il rettore dell'università Gabriele d'Annunzio Liborio Stuppia presente all'avvio del cantiere insieme, tra gli altri, al sindaco Carlo Masci. Grazie alla convenzione tra gli enti sarà realizzato un asse di circa 400 metri all'insegna del verde e della mobilità sostenibile dato che accanto sarà realizzata anche la pista ciclabile. Ci saranno camminatoi, vialetti, rampe per l'accesso dei disabili, una nuova recinzione, una nuova illuminazione e alberature anche all'interno dell'ateneo con l'obiettivo di trasformare la sede di viale Pindaro in un vero e proprio campus. Il Corridoio presenterà quindi un dislivello di circa due metri rispetto al piano del Campus) e di nuove aree esterne al sito universitario, a beneficio di tutti i cittadini e degli studenti.

Il progetto è stato realizzato proprio dagli studenti del dipartimento di Architettura e per Stuppia la sua realizzazione “ha una valenza simbolica importantissima perché – spiega - ricollega l'università con il territorio e incomincia a fornire il suo contributo al miglioramento del campus di viale Pindaro che è una delle priorità assolute della nostra amministrazione. Sarà un progetto bello esteticamente – conclude -. Iniziamo a realizzare bei campus e locazioni universitarie all'interno di belle città”.

Per Masci l'ennesimo intervento possibile grazie alla sinergia tra gli enti, in questo caso quella tra Comune ed università. Suo il plauso agli studenti che hanno progettato il “Corridoio verde” con cui si andrà a riqualificare “un'area abbandonata da oltre trent'anni e che ora ritrova vita anche con una nuova viabilità legata a strumenti ecocompatibili. Un'altra operazione di grande qualità”, aggiunge riferendosi agli altri cantieri che interessano Pescara come nel caso dall'abbattimento del Ferro di Cavallo e i progetti di riqualificazione Ater, sottolinea. “Questa città si sta trasformando operando in maniera continua con altre istituzioni. È importante creare sinergia per raggiungere gli obiettivi che sono poi quelli legati al miglioramento della qualità della vita”.
“I lavori partiti oggi – conclude – si concluderanno in 265 giorni e cioè a marzo, ma l'impresa ha già detto che vuole fare prima”.

inaugurazione cantiere masci stuppia

Copyright 2023 Citynews

Video popolari

IlPescara è in caricamento