menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Finisce 0-0 Pescara - Verona: protagonista la nebbia

Una partita carica di tensione che, anche a causa delle fitta nebbia presente all'Adriatico nel secondo tempo, regala poche emozioni ai moltissimi tifosi biancoazzurri. Finisce 0-0, un risultato accettabile per il Pescara che resta in corsa per il primato

Sugli spalti si registra il record di presenze stagionali per la gara che vede contrapposte le due favorite del torneo, Pescara e Verona. Sono circa 14.000 i sostenitori bianco-azzurri; circa settecento quelli giunti dal capoluogo veneto.

Splendida coreografia della tifoseria pescarese con casacche bianche e azzurre hanno colorato la curva per rendere il clima ancora più caldo di quanto non lo rendessero le migliaia di spettatori presenti.

Le prime fasi sono bianco-azzurre con la formazione di Cuccureddu che domina il gioco.

Al 10’ da registrare una splendida azione sull’asse Zizzari-Ganci: il primo serve il secondo che magistralmente riesce a divincolarsi dalla marcatura della difesa scaligera, stop e tiro di pregiata fattura di Ganci che viene fortunosamente deviata in angolo da Berrettoni.

Al 15’ pessima performance di Colombo che con un’azione istintiva colpisce Mengoni con una manata; il direttore di gara, con molta superficialità si limita a redarguire il giocatore giallo-blu fra le vibranti proteste dei sedicimila.

Al 27’ Ganci devia fortunosamente un pallone, servito altrettanto fortunosamente da Bonanni, ma il tocco dell’attaccante pescarese finisce sul condo.

Al 33’ ammonito Campisi per un’ entrata a dir poco paurosa su Zanon.

Al 34’ Bonanni ruba bene palla alla difesa scaligera, serve Zizzari che a sua volta da palla al centro area dove, però non c’è nessuno che riesce a concludere. In apprensione la difesa veneta. A seguire colpo di testa di Ganci con palla di poco sopra la traversa. Trema il Verona.

Al 37’ Rantier parte palla al piede seminando panico fra le linee difensive bianco-azzurre, palla servita al centro con Berrettoni che viene domato da capitan Olivi. Ottima la chiusura del capitano bianco-azzurro.

Al 40’ Bonanni dalla distanza carica il destro con palla che sbuca all’improvviso dinanzi all’estremo ospite che si difende come può, palla che torna sui piedi di Ganci, ma la bandierina del primo assistente si alza in modo molto più che dubbio.

Al rientro in campo dalla pausa, a fare da padrona in mezzo al campo è la nebbia che si addensa rendendo praticamente invisibile dagli spalti il campo.

Al 14’ ammonito Cangi per il Verona. Ceccarelli, capitano del Verona sbaglia a centrocampo un disimpegno costringendo il compagno al cosiddetto fallo tecnico.

Al 21’ alla nebbia si aggiunge una coltre bianca procurata dai fumogeni gettati dalla tifoseria pescarese che costringe il direttore di gara a sospendere la gara per la scarsa visibilità. Dopo circa dieci minuti di sospensione la gara riprende con non poche difficoltà per gli oltre quattordicimila presenti che a fatica riescono a scorgere la sfera e gli uomini.

A seguire nulla da segnalare per la cronaca fatta salva la delusione dei presenti che si sarebbero aspettati una migliore prestazione della formazione di Cuccureddu. Complice la condizione climatica dell’Adriatco, il pareggio è risultato più giusto per quanto fatto vedere in campo nel primo tempo.

 

Le formazioni:

Pescara (4-4-2): Pinna, Zanon, Vitale,Coletti, Mengoni, Olivi, Gessa, Dettori, Zizzari, Ganci, Bonanni.

In panchina: Bartoletti, Semboni, Zappacosta, Tognozzi, Verratti, Carboni, Sansovini

Allenatore Sig. Antonello Cuccureddu

Hellas Verona Fc (4-3-3): Rafael, Cangi, Pugliese, Esposito, Ceccarelli, Comazzi, Rantier, Russo, Colombo, Campisi, Berretoni.

In panchina: Ingrassia, Burato, Bertolucci, Frello, Viviani, Ciotola, Gomez

Allenatore Sig. Gian Marco Remondina

Arbitro Sig. Silvio Baratta di Salerno.

Primo assistente: Sig. Argiento Salvetore di Frattamaggiore (Na)

Secondo assistente: Sig. Posado Fabrizio di Bari

 

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento