rotate-mobile
Lunedì, 23 Maggio 2022
Calcio Stadio

Pescara-Varese 1-2 | Marino verso le dimissioni?

Quinta sconfitta consecutiva per il Pescara. L'allenatore Pasquale Marino si avvia, con ogni probabilità, a rassegnare le dimissioni. Contro il Varese finisce 1-2

Quinta sconfitta consecutiva per il Pescara. In riva all'Adriatico ormai è buio pesto, e l'allenatore Pasquale Marino si avvia, con ogni probabilità, a rassegnare le dimissioni, dal momento che la società non pare intenzionata ad esonerarlo. Di certo c'è che così non si può più andare avanti: la squadra ha smarrito il gioco, appare disorientata e in balia degli avversari. Oggi pomeriggio, in casa contro il Varese dell'ex Manuele Blasi, è andato in scena uno psicodramma con tanto di - prevedibile - contestazione da parte della tifoseria.

IL MATCH - Carmine Gautieri, che da calciatore ha militato nel Delfino, torna in Abruzzo alcuni mesi dopo la fine della sua avventura sulla panchina del Lanciano. A Varese il Gaucho ha ritrovato un altro ex rossonero: Leonardo Pavoletti. Ma adesso non è più il tempo dei ricordi. Pronti via, al primo minuto Bovo si allunga troppo il pallone e perde il ritmo andando al tiro vicino al palo sinistro, addosso a Bressan, che manda in angolo.

Al 14' l'arbitro assegna una punizione al Varese: batte Zecchin, e la sfera sorvola di pochissimo l'incrocio dei pali alla destra di Belardi. Quattro minuti dopo si fa sotto Ragusa: il suo tentativo viene deviato in corner dalla difesa ospite. Nulla di fatto dai successivi sviluppi. Brivido per la retroguardia biancazzurra al 20': Oduamadi ruba la palla a Zuparic ma manca totalmente lo specchio della porta. Al 29' è ancora Pescara: grande azione combinata Politano-Salviato, con quest'ultimo che però prende l'esterno della rete.

LA DOCCIA FREDDA - Varese in vantaggio al 39': sponda di Pavoletti che da destra crossa al centro per Trevisan. Il giocatore lombardo non ha problemi nel metterla dentro: è il goal dello 0-1. Nella ripresa si registra, al 56', la conclusione di Ragusa dal limite, che lambisce la traversa. Al 69' il Pescara torna in carreggiata: iniziativa di Ragusa, mischia in area, Maniero sopraggiunge a sorpresa e sigla il pareggio. Purtroppo si tratta di una gioia effimera, perchè al 78' Di Roberto scatta sul filo del fuorigioco e, ben imbeccato da Zecchin, ha tutto il tempo di mirare e segnare il definitivo 1-2.

PESCARA (4-3-3): Belardi; Balzano, Bocchetti, Zuparic, Salviato; Bovo, Brugman (dal 37′ st Cutolo), Rizzo; Ragusa, Samassa (dal 25′ pt Maniero), Politano (dal 20′ st Caprari). A disposizione: Pelizzoli, Zauri, Nielsen, Cosic, Milicevic, Sforzini. Allenatore: Pasquale Marino.

VARESE (4-3-3): Bressan; Ely, Trevisan (dal 29′ st Grillo), Rea (dal 41′ st Momenté), Laverone; Blasi, Zecchin, Corti; Oduamadi (dal 28′ st Calil), Pavoletti, Di Roberto. A disposizione: Bastianoni, Damonte, Neto Pereira, Fiamozzi, Cristiano, Forte. Allenatore Carmine Gautieri.

Arbitro: Borriello di Mantova

Assistenti: Peretti di Verona, Ceccarelli di Terni e Cervellera di Taranto

Reti: 39′ pt Trevisan, 24′ st Maniero, 33′ st Di Roberto

Ammoniti: Trevisan, Zuparic, Salviato, Ragusa, Zecchin, Ely

Recupero: 1 minuto nel primo tempo, 7 minuti di recupero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara-Varese 1-2 | Marino verso le dimissioni?

IlPescara è in caricamento