rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Calcio

Oddo contro Vivarini, sfida tra ex Pescara in semifinale play-off

Delfino già fuori da un pezzo, ma i tecnici abruzzesi - con un passato biancazzurro - si giocano la finale: domenica all'Euganeo la sfida decisiva tra il Padova dell'ex campione del mondo e il collega originario di Ari (una parentesi alla guida dei pescaresi nel 2007)

Massimo Oddo contro Vicenzo Vivarini: solo uno troverà posto in finale play-off di serie C. Domenica prossima, all'Euganeo di Padova, l'ultima sfida tra i due allenatori abruzzesi ed ex Pescara.

Nella semifinale d’andata, giocata in Calabria, è finita 0 a 0. Tutto rimandato a domenica. Due corazzate, le formazioni guidate dai due ex biancazzurri, entrambi arrivati sulle rispettive panchine a stagione in corsa.


L’allenatore di Ari ha detto sì al Catanzaro lo scorso 30 novembre. Con una rosa forte e rimpolpata anche a gennaio (c’è anche Luca Verna, centrocampista di Lanciano con un passato nel Chieti e nella Virtus), Vivarini prova a mettersi alle spalle le delusioni delle ultime annate: l’anno scorso esonero da ultimo in classifica con la Virtus Entella in B, due anni fa la finale play-off di C persa alla guida del Bari, contro la Reggiana. Ora l’ex tecnico di Chieti, Angolana e Canistro vuole tornare a festeggiare.

Per riuscirci, dovrà fare fuori Massimo Oddo, che a Padova ha trovato una squadra fortissima, rimasta però indietro rispetto al Sudtirol, che aveva dominato la stagione nella prima fase e che alla fine ha centrato la B diretta al fotofinish. Assieme al vice Marcello Donatelli, subentrato lo scorso febbraio, Oddo ha già vinto la Coppa Italia di C. In Veneto, Oddo cerca il riscatto e il rilancio della sua carriera da tecnico dopo aver infilato una serie di esperienze negative tra A e B: l’ultima proprio all’Adriatico nella prima parte della passata stagione, lasciando a novembre un Pescara ultimo e già con un piede in serie C. Prima i play-out persi con il Perugia (contro il Pescara), la breve parentesi di Crotone e quella di Udine. Ora è a 90’ dalla seconda promozione della sua carriera dopo quella del 2016 con il Delfino: “Il pari di Catanzaro è un buon risultato – ha detto il pescarese dopo il pari di Catanzaro – . Domenica sarà una grande battaglia, ci giochiamo tanto ma lo faremo davanti al nostro pubblico”. Nel Padova c’è anche il centrocampista rosetano Jacopo Dezi, acquistato dal Venezia a gennaio, e gli ex Delfino Busellato e Nicastro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oddo contro Vivarini, sfida tra ex Pescara in semifinale play-off

IlPescara è in caricamento