rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Calcio

Catania-Pescara 1-0| Gomez stende il Delfino e manda in delirio gli etnei

Il Pescara cade anche al Massimino e infila l'ennesima sconfitta del suo disastroso girone di ritorno. Gli etnei si congedano dai propri tifosi con una vittoria, scavalcano l'Inter e salgono momentaneamente all'ottavo posto

Il Catania saluta i propri tifosi come meglio non si potrebbe. La squadra di Maran, nonostante la sola rete messa segno, domina e vince agevolmente sul Pescara e, almeno provvisoriamente, balza all'ottavo posto in classifica. I biancazzurri si rendono pericolosi solo in una occasione con Sforzini e dimostrano veramente di essere la Cenerentola di questo campionato. 

IL MATCH Passano cinque minuti di gioco e i padroni di casa sfiorano subito il gol. Il sinistro di Barrientos termina però fuori di un soffio. Al 12' è un cross rasoterra di Gomez a creare scompiglio nella retroguardia biancazzurri, ma Bergessio non riesce ad insaccare dopo la respinta di Perin. Passano dieci minuti e il Catania è ancora proiettato alla ricerca del gol. Bergessio libera il destro ma Perin in due tempi si salva. Il Catania, che nel frattempo ha dovuto sostituire Legrottaglie per un trauma allo zigomo, nel primo tempo sfiora il gol in altre tre occasioni con Barrientos e Almiron. ad inizio ripresa, dopo soli 7' di gioco, il Catania trova il meritato vantaggio con Gomez, bravo a farsi trovare pronto sul secondo palo a conclusione di un contropiede perfetto. Ottenuto il vantaggio i padroni di casa continuano a premere e sfiorano più volte il raddoppio. Barrientos, dopo aver deliziato il pubblico di casa con numerosi assit per i suoi compagni, ci prova direttamente da calcio d'anno lo, ma il 

CATANIA (4-3-3): Andujar; Bellusci, Legrottaglie (24' pt Biagianti), Spolli, C. Capuano; Izco , Lodi, Almiron (26' st Castro); Barrientos (46' st Salifu), Bergessio, Gomez. In panchina: Frison, Terracciano, Potenza, Augustyn, Marchese, Ricchiuti, Keko, Cani, Doukara. Allenatore: Maran.

PESCARA (4-2-3-1): Perin; Zanon, Cosic, M. Capuano, Balzano (28' st Zauri); Blasi (35' st Iannascoli), Togni; Di Francesco, Bjarnason, Bocchetti; Sforzini. In panchina: Falso, Bianchi Arce, Kroldrup, Cascione, Catalano, Mancini, Celik, Abbruscato, Vukusic, Caraglio. Allenatore: Bucchi-Nobili.

ARBITRO: Pasqua di Tivoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Catania-Pescara 1-0| Gomez stende il Delfino e manda in delirio gli etnei

IlPescara è in caricamento