rotate-mobile
Sport

Il Beach Golf sbarca in Egitto

Questa disciplina, nata a Pescara, a soli pochi giorni dalla conclusione dei Campionati Europei svolti a Montesilvano è sbarcata in terra africana alla ricerca di nuovi appassionati

Grande successo per la prima edizione del Beach Golf Tournament in terra africana. L’affascinante location della penisola di Somabay, nella città di Hurghada in Egitto, ha fatto da contorno a una settimana di competizioni che hanno coinvolto i numerosi ospiti, locali e stranieri, intrattenuti e guidati dall’esperto team della BGSA.

Questa disciplina, nata a Pescara, a soli pochi giorni dalla conclusione dei Campionati Europei svolti a Montesilvano è sbarcata in terra africana alla ricerca di nuove mete e di nuovi appassionati pronti a scoprire le potenzialità di questo progetto. L’attesa e l’entusiasmo per questa iniziativa non hanno tradito l’emozione ed oltre centinaia, tra golfisti e non, si sono allenati in vista della prima competizione ufficiale di Beach Golf nel continente nero.

Sull’incandescente spiaggia desertica egiziana i partecipanti si sono sfidati in un emozionante percorso condizionato dal forte vento, che ha complicato non poco i piani di alcuni tra i più esperti golfisti del paese africano, giunti a Somabay per non perdersi l’occasione di aggiudicarsi il primo trofeo nazionale.
La gara prevedeva una sfida a coppie; il titolo, come nel vero spirito di fratellanza del Beach Golf, è andato ad un team composto da padre e figlio, provenienti da una delle più famose famiglie di golfisti d’Egitto: Mohamed El Beialy e Zein El Beialy.

Al secondo posto una coppia mista composta da Naglaa El Sawy (Inga) e Osman El Shillalah, mentre a chiudere il podio un altro esperto golfista egiziano Mohammed Attalah, in coppia con il partner Ahmed Ashraf. Tra i partecipanti alla gara da segnalare anche il famoso cantautore Christopher Peyton, direttamente da Ibiza al pari dell’artista Fady Kod; la più gradita partecipazione è stata quella del Ceo di Somabay Ibrahim El Messiri, in compagnia del figlio Moustafa; la penisola di Somabay è una location esclusiva, al cui interno sono dislocati 5 enormi resort di proprietà delle più grandi catene alberghiere del mondo, un meraviglioso campo da Golf, a detta degli esperti tra i più affascinanti dell’interno continente africano e altre strutture che la rendono meta turistica attrattiva per turisti da tutto il mondo.

La volontà di ospitare un evento di Beach Golf e la partecipazione attiva dell’amministratore di tutte queste strutture sta a dimostrare come il progetto Beach Golf venga valutato come un veicolo di attrazione ed intrattenimento da offrire ad ogni target di turisti, e come volano per la promozione di strutture e location in ogni parte del mondo.

Grande è stata la soddisfazione degli organizzatori locali, capitanati da Mohammed Attalah in collaborazione con la Midas Event Agency, che fin dai primi attimi successivi alla chiusura dell’evento, hanno ribadito il loro forte interesse a replicare l’iniziativa anche in altre mete turistiche d’Egitto (si parla già del Nord Egitto, nella zona di Alessandria), spianando il terreno ad una diffusione capillare del Beach Golf sull’intero territorio africano.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Beach Golf sbarca in Egitto

IlPescara è in caricamento