rotate-mobile
Giovedì, 30 Maggio 2024
Politica

Pnrr, centrosinistra: “Super-consulenza da 160mila euro con fondi comunali, totalmente inopportuna”

La scoperta viene denunciata dai consiglieri del Pd Giampietro, Catalano, Pagnanelli, Presutti e Di Iacovo e dai loro colleghi della lista Sclocco Sindaco, Marinella Sclocco e Mirko Frattarelli

I consiglieri comunali del Pd Giampietro, Catalano, Pagnanelli, Presutti e Di Iacovo e i loro colleghi della lista Sclocco Sindaco, Marinella Sclocco e Mirko Frattarelli, denunciano la scoperta di una super-consulenza sul Pnrr da 160mila euro pagata interamente con fondi comunali. La "sorpresa" sarebbe contenuta nell’ultima riga della delibera con cui la giunta Masci propone di aggiornare il documento unico di programmazione, in discussione mercoledì in consiglio comunale.

«Una scelta che chiediamo assolutamente di revocare – affermano gli esponenti dell'opposizione – perché totalmente inopportuna. La super-consulenza, inserita nel programma delle collaborazioni e delle consulenze, riguarderà un “esperto in processi decisionali strategici Pnrr” al quale per 48 mesi, attraverso una collaborazione autonoma, andranno 160 mila euro, da rinnovare anche per le annualità successive con altri stanziamenti. Tutto ciò in un’amministrazione che conta al suo interno già diversi incarichi a contratto per dirigenti, funzionari ed esperti chiamati appositamente in Comune perché di fiducia del sindaco e della sua giunta».

La spesa per questa super-consulenza sarebbe «interamente a carico dei cittadini pescaresi» e verrebbe dunque «sottratta alle altre necessità della città, mentre il Pnrr non prevede l’esigenza di figure di questo tipo, tantomeno pagate così profumatamente. Fra l’altro questa consulenza si inserirebbe in un contesto nel quale il centrodestra sta sprecando decine di opportunità offerte dal Pnrr, presentando prevalentemente progetti di ordinaria manutenzione chiusi da tempo nel cassetto, e se è mancata una visione strategica non è certamente per l’assenza di un consulente pagato così tanto, ma perché le scelte sono state fatte nel chiuso di una stanza senza coinvolgere nessuna delle parti vitali della città se non in riunioni meramente formali».

Pertanto i consiglieri di centrosinistra chiederanno «il rendiconto degli atti prodotti fin qui dai consulenti strategici scelti dal centrodestra, e mercoledì chiederemo con determinazione che questa consulenza così costosa venga eliminata dalla proposta di delibera».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pnrr, centrosinistra: “Super-consulenza da 160mila euro con fondi comunali, totalmente inopportuna”

IlPescara è in caricamento