menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'annuncio di Mascia: "Il Teatro Monumentale sorgerà nelle aree di risulta dell'ex stazione"

Il sindaco Mascia ha annunciato che il Teatro Monumentale verrà realizzato nell'area di risulta dell'ex stazione ferroviaria. Un'opera importante finanziata anche dalla fondazione PescarAbruzzo. "Nascerà una maxi isola pedonale dalla stazione vecchia fino alla Nave di Cascella" aggiunge il sindaco

"La nuova amministrazione comunale di Pescara costruirà il Teatro monumentale sulle aree di risulta dell’ex stazione ferroviaria. Abbiamo già intercettato la disponibilità della Fondazione PescarAbruzzo a contribuire alla costruzione del Teatro.". Questa la dichiarazione del sindaco Mascia che stamane ha annunciato la realizzazione del progetto.

Mascia ha sottolineato come, grazie alla collaborazione ed al consistente contributo economico della PescaraAbruzzo, i fondi comunali potranno essere in gran parte dirottati alla realizzazione del cosiddetto "quadrilatero centrale", una maxi isola pedonale con dei sottopassi per il traffico, che partirà dall'area della vecchia stazione fino ad arrivare alla Nave di Cascella.

"Massima attenzione stiamo prestando al progetto del Teatro, un progetto voluto e nato oltre dieci anni fa con la vecchia giunta di centro-destra e che oggi vogliamo rendere concreto. PescarAbruzzo quindi sarà al nostro fianco per realizzare quello che diventerà il simbolo distintivo della nostra città, un teatro monumentale utile e bello da vedere, collocato parallelamente all'edificio della Vecchia Stazione" prosegue il sindaco.

"Vogliamo creare quattro sottopassi strategici in cui dirottare il traffico veicolare in corso Vittorio Emanuele (che si estenda per un chilometro a nord e a sud di corso Umberto), sull’asse via Firenze-via Cesare Battisti, tra via Regina Margherita e via Nicola Fabrizi e, infine, sulla stessa riviera nord. L’idea è assolutamente percorribile, fattibile e concreta. Per quanto riguarda l'architetto che dovrà progettare l'opera, stiamo pensando al nome di Botta, che era stato condiviso anche dalla vecchia amministrazione, ma per la decisione finale c'è ancora tempo." conclude Albore Mascia.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento