rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Elezioni

Elezioni comunali, Pettinari sul sondaggio di Noto: "Risultato positivo il 33,4% nell'intenzione di voto al singolo candidato"

Il candidato sindaco di Pescara, Domenico Pettinari, commenta il risultato del sondaggio di Noto riguardo alle intenzioni di voto per le elezioni comunali di giugno

«Risultato positivo che nei prossimi mesi trasformeremo in vantaggio secco».
Questo il commento di Domenico Pettinari, candidato sindaco di Pescara, riguardo al sondaggio di Noto sulle intenzioni di voto per le prossime leezioni comunali di giugno 2024.

Il risultato del sondaggio vede il sindaco uscente Carlo Masci al 54%, seguito da Carlo Costantini al 42% e Pettinari al 4%. 

«I numeri secchi sull’intenzione di voto per il candidato sindaco mi vedono al 33,4%», dice Pettinari riferendosi al dato sul voto disgiunto relativo a chi mette la croce solo sul candidato che tiene conto, nel suo, ovviamente solo delle due liste civiche che lo appoggiano e non dei diversi partiti come nel caso di Masci e Costantini, «lo leggiamo a pagina 13 del sondaggio. Un risultato positivo che nei prossimi mesi trasformeremo in un vantaggio secco. A Pescara nessuno ha le elezioni in tasca e se qualcuno pensa il contrario, si sbaglia di grosso. Sia chiaro, inoltre, che i sondaggi sono intenzioni, ma la politica ha bisogno dei voti reali, di persone reali». Poi Pettinari prosegue: «Bisogna lavorare per offrire ai cittadini un’alternativa credibile e noi lo stiamo facendo da mesi, parliamo con le persone ogni giorno, stiamo percorrendo tutte le strade di Pescara e ascoltiamo direttamente dai cittadini chi e cosa sceglieranno a giugno, per questo siamo tranquilli. Questo sondaggio, in cui tra l’altro sono sbagliati i nomi delle liste civiche a mio supporto, evidenziano anche un gran numero di astenuti. Sono tutti cittadini pescaresi, delusi dalle politiche di centrodestra e centrosinistra, che sentono la necessità di avere un’alternativa credibile. Noi siamo quella alternativa. Continuiamo, quindi, a lavorare con serenità per il bene di Pescara che ha tantissimi problemi generati da anni di pessima gestione della politica locale. Penso al problema sicurezza in piazza Santa Caterina, alle telecamere trappola da dismettere, alla viabilità semplificata in viale Marconi, con il ripristino dei parcheggi, alla strada parco e alla risoluzione dei problemi legati all'area di risulta».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni comunali, Pettinari sul sondaggio di Noto: "Risultato positivo il 33,4% nell'intenzione di voto al singolo candidato"

IlPescara è in caricamento