rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Elezioni

Comunali, Testa (FdI) a D'Alfonso (Pd): "Non prendiamo lezioni da chi gira in carriola, pronti al Masci-bis"

Pieno sostegno del parlamentare FdI al sindaco che punta a restare alla guida di Palazzo di Città in vista del voto dell'8 e 9 giugno. La replica al collega del Partito democratico che commentando i numeri delle regionali su Pescara ha parlato della possibilità di vittoria: "Errori li fa chi agisce, ma è innegabile la grande visione che ha fatto della città un riferimento"

“Non prendiamo lezioni da chi va in giro con carriola e megafono a millantare non si sa più cosa, imitando uno stile grillino rumoroso, saccente e inconcludente. La grande visione del centrodestra che ha portato l’Abruzzo a confermare la sua leadership e a elevarsi nello scenario nazionale, è la stessa che sta conducendo Pescara in posizione da protagonista tra le città adriatiche e non solo”.

Con queste parole il deputato FdI Guerino Testa replica al collega parlamentare del Pd Luciano D'Alfonso che commentando i numeri delle elezioni regionali che a Pescara hanno visto vincere la colazione di Luciano D'Amico, sconfitta comunque all'esito della tornata elettorale, ha parlato di un “ritorno al futuro” in vista delle comunali sostenendo in sostanza che ci sarebbero tutte le condizioni per sottrarre al centrodestra la città. Parole quelle di Testa che seguono quelle del presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri rieletto in Regione e che ha anche annunciato la sua candidatura alle comunali tra le fila di Forza Italia.

Per Testa la visione del centrodestra che starebbe facendo di Pescara una protagonista sarebbe un dato “inconfutabile al confronto con le chiacchiere dell’on. Luciano D'Alfonso. Dice bene però il collega parlamentare: Pescara è la più vivace e moderna città d’Abruzzo, ma dimentica di spiegare che è solo grazie ad una ben chiara linea programmatica del centrodestra, che gode di una capacità attrattiva mai vista in passato. Dall’aeroporto riqualificato e con traffico crescente, ai grandi eventi culturali e sportivi, passando per la filovia e la promozione turistica. C’è una visione coraggiosa e rivoluzionaria di questa città che implica inevitabilmente perplessità o dissensi su taluni aspetti”, dice ancora l'esponente di Fratelli d'Italia.

“Solo chi lavora molto può commettere anche degli errori – prosegue -. Ma una cosa è certa: è questa la direzione giusta ed i prossimi mesi saranno quelli utili per trovare la migliore sintonia tra le parti interessate da alcuni ambiti di intervento cittadino oggetto di malcontento. Uno tra tutti è viale Marconi e in merito va precisato come solo nel febbraio scorso si sia concluso il collaudo tecnico-amministrativo dei lavori e, quindi, solo ora è possibile vagliare e adottare tutte le ipotesi migliorative a vantaggio dell’interesse pubblico”, dice ancora parlando di quello che è decisamente l'appalto più contestato in città su cui ora si faranno modifiche e che per il centrosinistra rappresenta proprio il simbolo del fallimento del centrodestra.

“Siamo certi che lo strategico progetto di sviluppo che vede Pescara una tra le più qualificate città europee, sarà apprezzato e imitato. Un progetto di perfetta sinergia Comune-Regione-governo nazionale e Fratelli d’Italia - conclude Testa - si candida a diventare il perno dell’amministrazione Masci-bis”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comunali, Testa (FdI) a D'Alfonso (Pd): "Non prendiamo lezioni da chi gira in carriola, pronti al Masci-bis"

IlPescara è in caricamento