rotate-mobile
Domenica, 25 Febbraio 2024
Politica

D’Incecco (Lega) promuove il bilancio della Regione: “Aiuti a fasce deboli, associazioni e imprese agricole”

Tra le tante misure previste: esenzioni Irap alle onlus, più risorse destinate al sostegno alimentare delle persone indigenti e ai centri antiviolenza. La soddisfazione del capogruppo

Il capogruppo della Lega in Regione Abruzzo, Vincenzo D’Incecco, promuove il bilancio di previsione, approvato nella nottata: “Abbiamo approvato un bilancio che guarda con particolare attenzione alle fasce più deboli della popolazione, ai cittadini in difficoltà, alle imprese, alle associazioni del territorio. Da subito e per i periodi di imposta 2025 e 2026 ci sarà l’esenzione dell’Irap per le organizzazioni e associazioni trasmigrate nei Runts (Registro Nazionale Terzo Settore). Sono previste risorse per un milione e 300mila euro. Questa misura tanto importante è possibile grazie ad un emendamento, che porta anche la mia firma. Mio il progetto di legge, che riceverà un finanziamento annuo di circa 30mila euro, il quale consente finalmente ai sordi di seguire per intero i tg regionali attraverso la traduzione simultanea delle notizie nella Lingua dei segni”.

Ed ancora: “È stato mantenuto l’impegno preso lo scorso anno di rifinanziare con 100mila euro in più, arrivando quindi a 250mila euro, la legge che aiuta quei cittadini che hanno necessità di un sostegno alimentare. Altissima è anche l’attenzione nei confronti delle donne vittime di violenza. Sono stati infatti notevolmente aumentati rispetto al passato gli stanziamenti nei confronti dei centri antiviolenza e case rifugio, che ammontano a circa un milione di euro”. Non solo, comunque, il sociale: “Un passo importante - spiega D’Incecco - è stato fatto per la realizzazione del Giardino della Memoria di Rigopiano. Lo stanziamento di 40mila euro l’anno, per il triennio 2024-2026, per quest’opera tanto attesa mi rende particolarmente orgoglioso”.

Non solo: "Grande soddisfazione – prosegue l'esponente del Carroccio – anche per il rifinanziamento, per 90 mila euro per ciascuna annualità del triennio, della legge sulla valorizzazione e promozione dei musei Paparella Treccia di Pescara, Acerbo di Loreto Aprutino e Barbella di Chieti, frutto di un emendamento da me proposto insieme ad altri consiglieri. Rifinanziata poi la legge che valorizza e promuove la birra artigianale abruzzese, per la quale, nello scorso mese di novembre a Pescara, si è tenuta la prima edizione del Festival delle Birre artigianali d’Abruzzo".

Tra le voci di maggiore rilievo del documento finanziario, D’Incecco cita i 13 milioni di euro stanziati in favore del settore agricolo, messo a dura prova dal maltempo e dalla peronospora: “È stato approvato, pure in questo caso, un emendamento per l’istituzione di un fondo per il finanziamento delle imprese agricole danneggiate dalle avverse condizioni metereologiche, per un importo complessivo di 7.500.000 euro, che si aggiungono ai 5,2 milioni già presenti in bilancio. Tanti, in ogni modo, i provvedimenti messi in campo, dal sociale, alla salute e all’edilizia sanitaria, altra voce importantissima, ai trasporti, alla cultura, allo sport. Ulteriori 30 milioni di euro nel triennio 2024/2026 sono stati inoltre stanziati per il cofinanziamento di programmi nazionali e comunitari, che permetteranno di fare ancora di più in ogni settore”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

D’Incecco (Lega) promuove il bilancio della Regione: “Aiuti a fasce deboli, associazioni e imprese agricole”

IlPescara è in caricamento