rotate-mobile
Politica Spoltore

Il Comune di Spoltore presenta i garanti per l'infanzia e per la disabilità

L'amministrazione comunale Trulli ha presentato alla città il garante per l'infanzia Simona Novacco e il garante per la disabilità Danilo De Vincentiis

L'amministrazione comunale di Spoltore ha presentato alla città i due nuovi garanti che saranno attivi e operativi in Comune, ovvero il garante per l'infanzia Simona Novacco e il garante per la disabilità Danilo De Vincentiis. Due figure che dialogheranno con l'amministrazione per segnalare e affrontare problematiche legate all'infanzia o ai diritti dei disabili sul territorio di Spoltore. Il sindaco Chiara Trulli:

"La cura delle persone più fragili deve essere al centro dell'agenda e degli interessi della politica." L'assessore Nada Di Giandomenico: "È una giornata storica per Spoltore e la sua società in termini di inclusione, democrazia, equità e diritti". Al tavolo con loro c'erano il consigliere Stelvio D'Ettorre, la dirigente scolastica Nicoletta Paolini, la responsabile del settore Silvia Di Giosaffatte. 
 
Per dialogare con i garanti è stata prevista l'attivazione di mail dedicate. Per l'infanzia garante.infanzia@comune.spoltore.pe.it. Novacco ha dichiarato:

"La speranza è che le nuove generazioni possano mantenere la memoria di quanto di buono è stato fatto, ma riescano a cambiare dove stiamo sbagliando. Questo lo si può fare non soffocandoli con aspettative e indottrinamenti, ma accompagnandoli e sostenendoli nella loro crescita e nelle loro potenzialità. Sarà mia responsabilità dar voce e presenza anche ai più piccoli". Per la disabilità, il contatto è garante.disabilita@comune.spoltore.pe.it.

De Vincentiis ha prima di tutto ringraziato il sindaco e il consiglio comunale "per questa possibilità. "Metterò in questo ruolo il massimo impegno: avendo una patologia so cosa vuol dire avere una difficoltà e cosa serve per superarla. Vorrei collaborare con tutte le associazioni di disabilità del territorio, per qualsiasi genere di iniziativa, e con le scuole per lavorare a una maggiore inclusività". 
 
"La scuola ha sempre più una funzione preventiva" ha ricordato Paolini. "Bisogna frenare i disagi prima che diventino problemi, da questo nasce la collaborazione con l'amministrazione comunale, ad esempio su bullismo e ciberbullismo".

"Rappresento un servizio sociale attento alle esigenze della cittadinanza" ha spiegato Di Giosaffatte "I garanti saranno validi collaboratori e rappresenteranno per noi un punto di confronto, soprattutto su tutto quello che ci sarà da rivedere per fare in modo che servizi esistenti e possibilità di aiuto arrivino a tutti".

"Abbiamo voluto fortemente questo momento" ha aggiunto il consigliere Stelvio D'Ettorre "e votato all'unanimità in consiglio l'istituzione di queste figure. Sono fiducioso sui risultati che otterranno e spero di collaborare anch'io". Infanzia e disabilità come temi che uniscono trasversalmente le parti in politica: tra il pubblico anche gli ex consiglieri di minoranza Nelson Anzoletti e Giancarlo Febo.  

Il presidente del consiglio comunale Lucio Matricciani è passato per salutare, e in particolare De Vincentiis. "Conosco Danilo da quando è nato. Mi fa piacere il suo impegno e ai garanti voglio dire che siamo a disposizione". Entrambi sono di fatto già al lavoro: in particolare c'è attenzione per rendere universale l'accesso al centro storico. Da piazza D'Albenzio, grazie a un ascensore, a breve si potrà raggiungere la terrazza della Società operaia anche in carrozzina. In occasione del confronto elettorale 2022 in quello spazio, proprio il neo garante De Vincentiis non aveva avuto la possibilità di seguire il dibattito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Spoltore presenta i garanti per l'infanzia e per la disabilità

IlPescara è in caricamento