Domenica, 14 Luglio 2024
Politica

Caro pedaggi A24-A25, Marsilio: "Proiezioni inaccettabili, è ora che il governo prenda una posizione"

Con il Pef (Piano economico finanziario) del commissario Fiorentino si temono aumenti del 375 per cento entro il 2030, il presidente della Regione tuona: "Stanchi di tavoli e rinvii, l'Abruzzo merita un'autostrada sicura, percorribile ed economica”.

“Le proiezioni riguardanti il costo dei pedaggi sulle autostrade A24 e A25, contenute nel piano economico finanziario presentato dal commissario Fiorentino alla società Strada dei parchi e al ministero delle infrastrutture sono improponibili e inaccettabili per i cittadini abruzzesi”. Caustico, come riporta l'agenzia Dire, il commento del presidente della Regione Marco Marsilio sul rincaro pedaggi che si prevede toccheranno il 375 per cento entro il 2020, con un aumento annuo del 15,81 per cento. “Con un ritardo di due anni viene proposto un Pef con alla base una serie di vincoli rispetto alla durata e agli investimenti, imposti dal ministero, che produce questo risultato assurdo – incalza -. Il ministero deve quindi assumere una decisione, che invece continua a rinviare. Siamo stanchi di tavoli e di rinvii, ancora una volta arriviamo in prossimità della scadenza della sospensione dell'incremento dei pedaggi senza che nessuno abbia per tempo sciolto questo nodo – conclude Marsilio -. Nel frattempo ci arriva una proposta di Pef irricevibile: è ora di dire basta a questo balletto, il governo deve chiudere la partita sulla A24 e A25 in maniera chiara, restituendo certezza all'Abruzzo, garantendo un'autostrada sicura, percorribile ed economica”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro pedaggi A24-A25, Marsilio: "Proiezioni inaccettabili, è ora che il governo prenda una posizione"
IlPescara è in caricamento