Politica

Nasce ufficialmente il coordinamento regionale di Azione under 30 Abruzzo

Il coordinamento, riunitosi a Pescara, è costituito da Alessio Costanzo Fedele, Vittorio Narcisi, Andrea Marziani, Valentina Luna, Matteo Ranalletta e Simone D’Alonzo

Si è svolto a Pescara il primo incontro tra i neo-coordinatori di Azione under 30 Abruzzo e il segretario regionale Giulio Cesare Sottanelli. A fare gli onori di casa anche il segretario provinciale Stefano Torelli. Il coordinamento di Azione Under 30 Abruzzo è costituito dal coordinatore regionale Alessio Costanzo Fedele, il vice Mattia Vittorio Narcisi e dai quattro coordinatori provinciali, Andrea Marziani (Provincia di Teramo), Valentina Luna (Provincia di Pescara), Matteo Ranalletta (Provincia di L’Aquila) e Simone D’Alonzo (Provincia di Chieti).

Nell'ambito dell’incontro, i giovani coordinatori Azione under 30 Abruzzo hanno avuto l'opportunità di discutere di temi nazionali e regionali di grande rilevanza per la fascia giovanile, come la linea Roma-Pescara, l’attrattiva dei territori provinciali abruzzesi e la condizione dei distretti sanitari locali. Sul tavolo di discussione anche molte iniziative promosse dal coordinamento regionale under 30 finalizzate a un maggior coinvolgimento diretto dei giovani sul territorio e a una capillare strategia di radicamento dei valori liberal democratici, popolari e riformisti che i neo-coordinatori incarnano e rappresentano.

Come voluto dalla direzione nazionale, Azione under 30 non è una realtà separata dal partito con una propria autonomia statutaria, ma consiste in una componente generazionale interna in rappresentanza delle importanti istanze giovanili. Uno spazio proprio all’interno del quale i giovani possono crescere politicamente e culturalmente al fianco dei membri con esperienze politiche dirette e mettersi a disposizione del territorio e della propria comunità, a conferma della grande centralità che Azione intende dare ai giovani in virtù del risultato elettorale delle scorse Politiche (il 17,6% della fascia 18-24 e il 9,1% della fascia 25-34 hanno espresso fiducia per il fronte centrista e per la lista guidata da Carlo Calenda).

“Ringraziamo Giulio Cesare Sottanelli per aver accettato questo confronto e per aver mostrato grande sensibilità per le tematiche giovanili. Azione under 30 Abruzzo sta dimostrando un impegno costante nel creare una base organizzativa solida per affrontare le sfide che ci attendono, consapevoli che la fascia under 30 è la più sensibile alle tematiche occupazionali, economiche, ambientali ed internazionali”, ha affermato Alessio Costanzo Fedele. “Per migliorare la qualità della nostra democrazia e delle nostre istituzioni, è necessario che i giovani ritrovino lo spirito combattivo dei propri predecessori, che difendano i valori costitutivi della Repubblica e che si impegnino attivamente per il bene comune delle comunità locali e del Paese”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce ufficialmente il coordinamento regionale di Azione under 30 Abruzzo
IlPescara è in caricamento