rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Economia

L'Abruzzo spende 108 milioni di euro per mobilità passiva nella sanità

È il dato che emerge dall'elaborazione della Fondazione Gimbe sulla base dei dati aggiornati forniti dal ministero della Salute

Per curare fuori regione gli abruzzesi, la Regione spende 108 milioni 132 mila 118 euro di mobilità passiva.
Lo conferma, come riporta l'agenzia LaPresse, la fondazione Gimbe nello studio dei dati aggiornati forniti dal ministero della Salute.

Le Asl delle 4 province vantano un credito per pazienti curati in altre regioni per 81 milioni 272 mila 686 euro, ma ne spendono 189 milioni 404 mila 804 euro in altre aziende sanitarie non abruzzesi per le cure degli abruzzesi.

Il saldo della regione spinge l'Abruzzo tra quelle del gruppo con "negativo rilevante" cioè a meno di 100 milioni di passivo con altre 5 regioni del centrosud: Lazio, Puglia, Campania, Calabria e Sicilia. L'impatto pro-capite della mobilità sanitaria per l'Abruzzo è di circa 80 euro pro capite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'Abruzzo spende 108 milioni di euro per mobilità passiva nella sanità

IlPescara è in caricamento