Economia

Renisi (Federalberghi Pescara) sull'andamento della stagione turistica: "Dopo un inizio timido si va verso il tutto esaurito"

Abbiamo raggiunto la presidente di Federalberghi Pescara Daniela Renisi per fare un primo bilancio quando ormai si è entrati nel vivo della stagione turistica estiva

Dopo una prima metà della stagione estiva sicuramente sottotono a causa soprattutto del maltempo, il mese di luglio e agosto si annunciano con numeri importanti in linea con le previsioni per le presenze turistiche negli alberghi del Pescarese. A dirlo Daniela Renisi, presidente di Federalberghi Pescara da noi contattata per un primo bilancio quando siamo ormai nel vivo della stagione estiva. Sicuramente, come ha spiegato la Renisi, le attività turistiche e ricettive sono direttamente collegate con l'andamento del meteo. E il mese di giugno sicuramente non è stato favorevole viste le numerose perturbazioni e il maltempo che, a macchia di leopardo, ha interessato il nostro territorio e gran parte del Paese.

"Dopo un inizio timido dovuto soprattutto al fattore meteo, con l'arrivo del caldo e del tempo stabile da inizio luglio abbiamo notato un incremento importante sia delle prenotazioni che degli arrivi nelle strutture del Pescarese. Faccio presente che il maltempo non incide solo direttamente sull'arrivo di turisti per la stagione balneare, ma anche indirettamente considerando che molti nostri clienti, soprattutto abituali, vengono da regioni del nord Italia dove i problemi legati al maltempo sono andati avanti fino a poche settimane fa, frenando le partenze che sono state rimandate o ad agosto o addirittura cancellate per chi ha subito danni economici dai fenomeni meteorologici estremi e violenti che hanno flagellato quelle zone d'Italia. Ora assistiamo finalmente a un incremento importante che lascia prevedere un mese di luglio tutto sommato in linea con lo scorso anno e un mese di agosto verso il tutto esaurito. Resta ancora qualche difficoltà nel riuscire ad avere prenotazioni a lungo termine, ovvero che superino anche la settimana di soggiorno. Questo per un cambio di mentalità nell'approccio alle vacanze a cui assistiamo ormai da diversi anni, e anche ovviamente per motivi economici".

Per quanto riguarda il mese di settembre, la Renisi spiega che chiaramente in quel caso, come ogni anno, a influire è l'apertura delle scuole nella seconda settimana del mese: "È chiaro che le famiglie nel mese di settembre difficilmente si spostano per le vacanze: vanno acquistati libri e materiali scolastici e inoltre occorre tornare alla routine quotidiana già prima della riapertura stessa delle scuole. Se il tempo sarà clemente comunque avremo delle buone presenze almeno per la prima decade del mese".

Sul fronte della nazionalità degli ospiti negli alberghi del Pescarese, in realtà ameno per Federalberghi non vi è un boom di turisti stranieri: "Le percentuali sono più o meno quelle solite, ovvero 80 85% di turisti italiani e il resto stranieri. Anzi, forse abbiamo assistito fino a ora anche a un leggero calo dovuto forse alla decisione di questo target di ospiti, di scegliere forme alternative alle strutture alberghiere come appartamenti, bed and breakfast e simili".

Infine la Renisi si dice soddisfatta per quanto riguarda l'offerta di intrattenimento proposta a Pescara e Montesilvano per i due mesi clou dell'estate, luglio e agosto:

"Dobbiamo dire che ci sono molti eventi e iniziative di intrattenimento che sicuramente incidono positivamente sulle presenze turistiche. A Montesilvano in particolare aver presentato in anticipo il cartellone eventi ha aiutato e ci è stato utile per proporre ai clienti che chiedevano preventivi, le opzioni di intrattenimento per tutto il periodo estivo. Quello che chiediamo, è che magari tutti questi eventi vengano spalmati e distribuiti anche nei mesi di settembre e ottobre, per avere comunque ancora un minimo di attrattività sul territorio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Renisi (Federalberghi Pescara) sull'andamento della stagione turistica: "Dopo un inizio timido si va verso il tutto esaurito"
IlPescara è in caricamento