rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Economia

Pomilio Blumm dona 1.400 euro in più ai suoi dipendenti

La società lancia il progetto di redistribuzione di un terzo degli utili annuali e si appresta a nuovi ingressi di personale dopo le 65 assunzioni del 2022

Da gennaio 2023 l'agenzia pescarese di comunicazione Pomilio Blumm erogherà 1.400 euro in più nella busta paga dei dipendenti e collaboratori. Non si tratterà di un semplice bonus, ma di un progetto a lungo termine relativo alla redistribuzione di un terzo dell’utile netto in maniera orizzontale per tutti i lavoratori di Pomilio Blumm. L’iniziativa, denominata “Blumm Share”, è stata presentata nel tradizionale appuntamento natalizio dell’Aurum, luogo iconico della famiglia Pomilio, dove si sono ritrovati i 200 componenti dell’organico aziendale. Una comunità che cresce giorno dopo giorno e che, solo nell’ultimo anno, si è rafforzata con l’ingresso di 65 nuovi assunti. 

«Continuiamo a cercare talenti, con un occhio di riguardo al nostro territorio – ha spiegato Franco Pomilio nel corso del suo intervento – ma soprattutto intendiamo continuare il percorso di crescita che è stato celebrato di recente anche nella classifica pubblicata dal Sole 24 ore, redatta in collaborazione con la società tedesca Statista, nella quale risultiamo i leader per fatturato nella categoria pubblicità e marketing». Le stime proiettano il fatturato verso i 100 milioni, grazie anche al rafforzamento delle sue filiali internazionali, a partire da quella di Bruxelles, e alle varie aperture a Ginevra, in Spagna, da dove sono stati lanciati progetti per l’America Latina e a Washington.

Al raggiungimento di questi importanti traguardi ogni dipendente ha fornito il proprio contributo. Proprio per questo un comitato interno costituito da dipendenti di vari reparti ha deciso, nell’ambito del progetto “Blumm Share”, di condividere in parti uguali un terzo dell’utile netto conseguito nel 2021. L’iniziativa comprende anche altre forme di supporto ai dipendenti, come investimenti nella formazione e nella cura del benessere del personale. Il bonus in busta paga andrà ad attenuare gli effetti della crisi economica internazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pomilio Blumm dona 1.400 euro in più ai suoi dipendenti

IlPescara è in caricamento