rotate-mobile
Venerdì, 24 Maggio 2024
Economia

Capone (segretario generale Ugl) in città: "Puntare su competenze professionali per affrontare nuove sfide lavoro"

In piazza della Repubblica a Pescara ha fatto tappa il tour nazionale dell'Ugl "Lavoro è Partecipazione"

Mercoledì 13 marzo in piazza della Repubblica a Pescara è arrivata l’undicesima tappa del tour itinerante per l'Italia promosso dall’Ugl con lo slogan “Lavoro è PartecipAzione”.
A bordo di un autobus per promuovere la partecipazione dei lavoratori alla gestione delle imprese.

Il tour che sta attraversando venti regioni si propone di affrontare il tema della partecipazione declinandolo concretamente nelle singole realtà aziendali, per arrivare alla realizzazione compiuta dell’articolo 46 della Costituzione italiana.

Al centro dell’evento i temi locali e regionali che riguardano l’occupazione, l’economia e il lavoro. La sicurezza sul lavoro, i bassi salari e la maggiore produttività sono questioni cruciali che richiedono l'attiva partecipazione dei lavoratori. «La situazione occupazionale in Abruzzo, come evidenziato di recente dall’amministrazione regionale, offre un quadro positivo, con oltre 272mila contratti di lavoro avviati nel 2023 e un incremento significativo rispetto ai due anni precedenti. È un segnale importante, che testimonia una generale ripresa dell’economia abruzzese in molti settori produttivi». A dichiararlo in una nota congiunta Paolo Capone, segretario generale dell'Ugl e Gianna De Amicis, segretario confederale, a margine dell’evento, aggiungendo che «occorre proseguire in questa direzione, sviluppando in modo particolare nuovi percorsi di aggiornamento professionale. Sarà fondamentale, infatti, migliorare le competenze dei lavoratori, specialmente sul fronte informatico, per affrontare con successo le prossime sfide del mercato del lavoro. Un mercato che in Abruzzo sta attraversando un momento positivo. Secondo l’elaborazione della società di recruiting Hays su base dati “Unioncamere-Anpal, sistema informativo Excelsior da febbraio ad aprile le imprese abruzzesi prevedono di assumere 25.010 risorse, +7,3% rispetto allo stesso periodo del 2023. A livello territoriale, la provincia con il più alto numero di nuovi ingressi previsti, sempre nel trimestre, è Chieti con 7.600 assunzioni, seguita da Teramo (6.520), Pescara (5.670) e L’Aquila (5.220)».

Per Capone e De Amicis «è prioritario rafforzare il tessuto produttivo locale con iniziative concrete. Nella crescita, però, bisogna coinvolgere gli stessi lavoratori. Per questo l’Ugl ha presentato in commissione Finanze alla Camera una proposta sulla partecipazione sottoforma di “articolato”. Lo scopo è quello di arrivare a un nuovo paradigma di relazioni industriali in cui i profitti siano diretti a remunerare non solo il capitale ma anche il lavoro».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capone (segretario generale Ugl) in città: "Puntare su competenze professionali per affrontare nuove sfide lavoro"

IlPescara è in caricamento