rotate-mobile
Economia

Confindustria sui trasporti in Abruzzo: "Gli investimenti di Trenitalia fanno da volano allo sviluppo"

Il direttore generale di Confindustria Abruzzo Medio Adriatico, Luigi Di Giosaffatte, interviene in merito all'accordo fra Trenitalia e Regione Abruzzo con il nuovo contratto di servizio decennale

L'accordo fra la Regione e Trenitalia rappresenta un volano per lo sviluppo economico e infrastrutturale del territorio abruzzese. A dirlo il direttore generale di Confindustria Abruzzo medio Adriatico Luigi Di Giosaffatte in merito al nuovo contratto di servizio per l'affidamento decennale dei servizi di interesse regionale:

"Per l’economia abruzzese - fortemente orientata all’export, alla manifattura e al turismo - trasporto e logistica rappresentano vere e proprie leve di competitività. Oggi l’unica prospettiva percorribile è il rafforzamento delle connessioni europee e di affermazione di un nuovo ruolo dell’Abruzzo. Pertanto Confindustria Abruzzo medio Adriatico riveste un ruolo attivo nella promozione di iniziative volte ad integrare domanda e offerta e ad individuare politiche industriali in questo ambito.

Costituisce una notizia di grande rilevanza per la popolazione abruzzese e per le imprese del territorio, portando con sé numerosi vantaggi tangibili. L'investimento complessivo di oltre 180 milioni di euro è destinato a migliorare significativamente i servizi ferroviari nell'area, garantendo un sistema più efficiente e all'avanguardia. Questa iniezione di fondi è fondamentale per potenziare l'accessibilità e la connettività, agevolando gli spostamenti dei cittadini all'interno della regione.”

Prosegue Di Giosaffatte: “Il fatto che oltre 152 milioni di euro sono a carico di Trenitalia, società capofila del polo passeggeri del gruppo Fs Italiane, è un segnale positivo, indicando un impegno tangibile da parte dell'operatore ferroviario nazionale nel contribuire al potenziamento del sistema ferroviario regionale. Ciò significa un maggiore coinvolgimento da parte del settore privato per supportare lo sviluppo regionale.

L'introduzione di 5 nuovi elettrotreni di ultima generazione è un ulteriore passo avanti verso l'innovazione nel settore ferroviario. Questi treni non solo contribuiranno a migliorare la qualità complessiva del servizio, ma anche a ridurre l'impatto ambientale grazie alle tecnologie più avanzate e sostenibili. Inoltre, l'acquisto di nuovi treni contribuirà a ridurre l'età media della flotta regionale, aumentando l'affidabilità e la sicurezza dei viaggiatori."

Il direttore infine spiega come Trenitalia per l'economia abruzzese rappresenti un punto nevralgico per lo sviluppo:

"Questi investimenti non solo promuovono la mobilità e l'accessibilità, ma sottolineano anche la collaborazione tra enti regionali e operatori privati per migliorare l'esperienza di viaggio e sostenere lo sviluppo economico della regione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confindustria sui trasporti in Abruzzo: "Gli investimenti di Trenitalia fanno da volano allo sviluppo"

IlPescara è in caricamento