Martedì, 16 Luglio 2024
Economia

Aumenta il debito delle Asl abruzzesi nel 2022, lo dice la Corte dei Conti

La Corte dei Conti segnala anche che il costo dei pazienti che vanno a curarsi fuori regione ammonta a 85 milioni di euro

Ammonta a un totale di 169.590.509 euro il passivo del risultato di esercizio 2022 delle 4 Asl abruzzesi.
Un dato, come riporta Ansa Abruzzo, in aumento rispetto al disavanzo di 72.145.213 euro del 2021.

A segnalarlo è la relazione dedicata alla sanità della sezione regionale della Corte dei conti.

Questo il dettaglio delle passività delle singole aziende sanitarie locali: -70.449.118 di euro la Asl dell'Aquila; -46.746.295 la Asl di Pescara; -27.368.376 quella di Chieti; -25.026.720 la Asl di Teramo.

Si aggiunge anche il dato della mobilità passiva: il costo per la Regione dei pazienti che vanno a curarsi fuori dall'Abruzzo ammonta a 85 milioni, in calo rispetto al 2021. «Dall'esame del rendiconto regionale sono emersi molteplici profili di criticità», si legge nei commenti che chiosano la requisitoria della Corte dei conti, «in parte sono riconducibili a carenze persistenti, già in passato stigmatizzate, nelle attività di accertamento e corretta contabilizzazione di significativi importi, in ulteriore parte riguardano la mancata o l'incompiuta adozione di modalità di coordinamento e ordinata gestione del rendiconto 2022, come anche si evidenziava nell'esame del rendiconto 2021 e nei documenti acquisiti nel presente procedimento». Si ribadisce, in definitiva, «l'esigenza di porre rimedio tempestivamente alle altre criticità riscontrate, non preclusive della parificazione del rendiconto a giudizio».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aumenta il debito delle Asl abruzzesi nel 2022, lo dice la Corte dei Conti
IlPescara è in caricamento