Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Omicidio Domenico Rigante, strategie a Pescara per l'integrazione dei rom

Dopo l'omicidio Rigante, la questione dell'integrazione della comunità rom è tornata al centro delle discussioni e per questo la Prefettura ha avviato una stragegia di "inclusion" della comunità nomade in città

L'omicidio di Domenico Rigante da parte di Massimo Ciarelli e di altri rom ha rimesso al centro della discussione pubblica la questione dell'integrazione della comunità nomade a Pescara.

Per questo, dopo le tensioni vissute qualche settimana fa in città, la Prefettura ha deciso di avviare una strategia di inclusione dei rom. Ieri una delegazione dell'Unar, Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni razziali è stata in città, incontrando il Prefetto ed i vertici delle Forze dell'Ordine.

Presente anche una delegazione della comunità rom, che ha condannato l'omicidio di Domenico ed ha garantito il massimo impegno per l'inclusione socio lavorativa dei nomadi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Domenico Rigante, strategie a Pescara per l'integrazione dei rom

IlPescara è in caricamento