rotate-mobile
Cronaca

Sopralluogo con il perito di Rigopiano nella galleria San Silvestro crollata e sequestrata dalla procura

Un'indagine tecnica quella avviata con il sopralluogo fatto il 29 novembre alla presenza, tra gli altri, dei carabinieri forestali e di Bernardino Chiaia nominato per la perizia

Primo sopralluogo degli inquirenti nella galleria San Silvestro, variante della statale 16 che collega Francavilla al Mare a Pescara, crollata sotto le incessanti piogge mercoledì 22 novembre e posta sotto sequestro dalla procura il 24 novembre. Si procede con la perizia e lo studio di tutta la documentazione che riguarda l'infrastruttura per cercare di capire non solo le cause di quel crollo in cui un uomo, finito con la sua auto sopra i detriti, ha rischiato la vita uscendone invece fortunatamente indenne, ma anche se vi siano o meno delle responsabilità.

Il sopralluogo si è svolto mercoledì 29 novembre alla presenza, tra gli altri, dei carabinieri forestali guidati dal comandante Giancarlo D'Amato, i tecnici dell'Anas che dell'arteria stradale è proprietaria e il perito nominato dalla procura ovvero Bernardino Chiaia, lo stesso che si occupò della tragedia di Rigopiano. Sulle indagini il riserbo è massimo e non si hanno notizie di eventuali iscrizioni sul registro degli indagati nel fascicolo aperto e seguito dal procuratore capo Giuseppe Bellelli e dal sostituto procuratore Anna Maria Benigni, ma sulle ipotesi di reato certezza pare ce ne sia: attentato alla sicurezza dei trasporti, omissione di lavori in edifici o costruzioni che minacciano rovina, getto pericoloso di cose e delitto colposo di danno.

Quello di mercoledì 29 novembre e potrebbe essere il primo di una serie di sopralluoghi sebbene la priorità sembri quella di arrivare alla conclusione delle indagini nel minor tempo possibile visti i problemi che il crollo della galleria sta causando alla viablità. Problema sul quale sono intervenuti anche il sindaco di Francavilla al Mare Luisa Russo, il deputato dem Luciano D'Alfonso e il capogruppo regionale del Pd Silvio Paolucci chiedendo la gratuità dei caselli autostradali che collegano i due territori. Questo anche alla luce del fatto che per quanto ci si possa accelerare, prima che la galleria possa essere riaperta si dovrà essere certi dell sicurezza dell'intera infrastruttura e si dovranno fare dei lavori di ripristino nel tratto crollato per cui ad oggi dare una tempistica appare quanto meno prematuro.

Compito dei tecnici presenti è dunque quello di capire da dove siano arrivate quelle infiltrazioni che nei tanti video e foto pubblicati sui social si vedevano chiaramente, come un testimone aveva anche raccontato all'Ansa. Cause, ma anche eventuali concause che se riscontrate potrebbero tradursi in risvolti giudiziari. Insomma un'indagine, quella in corso, molto tecnica su cui gli inquirenti intendono fare piena luce. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sopralluogo con il perito di Rigopiano nella galleria San Silvestro crollata e sequestrata dalla procura

IlPescara è in caricamento