menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sansificio, torna la puzza nonostante l'ordinanza di chiusura

Tornano i cattivi odori e molti cittadini protestano per la presunta riapertura del sansificio, nonostante l'ordinanza di chiusura della provincia imposta qualche settimana fa.

Tornano i cattivi odori e tornano le polemiche relative al sansificio. Qualche giorno fa, infatti, alcuni cittadini hanno segnalato che, soprattutto di notte, era tornata la puzza legata alle emissioni dei fumi dell'attività in via della Torretta.

In particolare, gli ambientalisti del Forum H20 e dell'associazione Punto Zero hanno dichiarato di aver ricevuto le lamentele di diverse persone che hanno dichiarato di aver visto nuovamente il sansificio all'opera, con tanto di fotografie che mostrerebbero l'emissione dei fumi molesti dai camini di combustione.

Ricordiamo che la Provincia di Pescara aveva imposto la chiusura al sansificio fino a quando non sarebbe stato risolto il problema, con un adeguamento tecnico dell'impianto.

I primi giorni di aprile però era stata concessa una deroga che permetteva di riaccendere l'impianto nei giorni 31 marzo, 1 e 2 aprile. Ma a causa di alcuni malori e fastidi segnalati dai dipendenti di Attiva che erano al lavoro nel piazzale dell'azienda che confina con il sansificio, il sindaco aveva emanato un'ordinanza urgente di sospensione delle attività.

Ora gli ambientalisti ed i residenti della zona chiedono che vengano eseguiti dei controlli e che l'ordinanza venga rispettata.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento