Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Pescara, al via le procedure per la messa in sicurezza degli argini del fiume

E' stata stipulata ieri la Convenzione che porterà nel giro di 23 mesi alla realizzazione delle opere per la messa in sicurezza degli argini del fiume Pescara, necessarie per la costruzione del Ponte Nuovo

E' stata stipulata ieri la Convenzione che porterà nel giro di 23 mesi alla realizzazione delle opere per la messa in sicurezza degli argini del fiume Pescara, necessarie per la costruzione del Ponte Nuovo, che collegherà Rancitelli al centro.

Lo ha fatto sapere il sindaco Mascia, che ha firmato l'accordo.

Mascia ha ricordato come la realizzazione del Ponte Nuovo, che permetterà di alleggerire notevolmente il traffico in centro e a Porta Nuova, sia un'opera strategica per la città, grazie all'asse che permetterà di attraversare la città da nord a sud senza passare dal centro.

"Il ponte, sarà evidentemente carrabile e come previsto nelle planimetrie, verrà realizzato a monte del Ponte D’Annunzio e collegherà direttamente via Lago di Campotosto con via Gran Sasso: l’asse avrà una lunghezza totale di 86 metri e la larghezza dell’impalcato sarà di 30 metri, diviso in due semi-impalcati di 13 metri l’uno con uno spazio centrale di divisione. " ha aggiunto il sindaco, ricordando che il costo complessivo è pari a 10/12 milioni di euro.

L'estate scorsa era stata avviata la gara d'appalto per la progettazione ed esecuzione, ma il tutto è stato sospeso a causa della sentenza del Tar che ha annullato le procedure d'esproprio. Inoltre, il Genio Civile ha dato parere favorevole all'opera, con l'obbligo però di mettere in sicurezza gli argini golenali del fiume, con dei rilevati arginali lunghi 1 km su ogni sponda con una quota di difesa di 7,5 metri. Il Comune ha quindi chiesto un sostegno economico alla Regione per realizzare questi lavori, e la Regione ha stanziato 3,6 milioni di euro.

"Ovviamente i tempi sono stati tutti sovrastimati in via cautelativa, ma potremmo chiudere le procedure anche in anticipo, ed è evidente che tali opere correranno parallelamente a quelle inerenti la costruzione del Ponte che nel frattempo seguirà il suo iter. " ha concluso il sindaco, aggiungendo che è stata "raddrizzata una procedura nata male".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara, al via le procedure per la messa in sicurezza degli argini del fiume

IlPescara è in caricamento