rotate-mobile
Domenica, 3 Luglio 2022
Cronaca

Operazione "Air Moving": arrestato pescarese a capo della banda di truffatori

È stato arrestato in Svizzera il 44enne pescarese, accusato di essere la mente dell'organizzazione che truffava assicurazioni e società di leasing per oltre 6 milioni di euro, nell'ambito dell'inchiesta "Air Moving"

È finito in carcere, dopo oltre 4 mesi di latitanza, P. L., il 44enne pescarese accusato di essere la mente dell'organizzazione che truffava società di leasing ed assicurazioni, per un importo superiore ai 6 milioni di euro.

L'uomo è stato fermato in Svizzera e consegnato alla Polizia di Frontiera di Chiasso. Le autorità italiane ne avevano chiesto l'estradizione. L'inchiesta, denominata "Air Moving" e condotta dalla Polizia Stradale, ha permesso di sgominare l'organizzazione con l'arresto di altre quattro persone avvenuto nel mese di novembre e la denuncia di altre 54.

Il 44enne reclutava imprenditori in difficoltà ai quali faceva sottoscrivere falsi contratti di finanziamento per auto, mezzi e veicoli industriali e commerciali. In realtà i soldi ottenuti dalle societò di leasing venivano fatti recapitare sui conti dei prestanome e girati direttamente ai vertici dell'organizzazione.

Ogni persona aveva un determinato compito e ruolo. Oltre 80 gli episodi di finanziamento e locazione fraudolenti contestati.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Operazione "Air Moving": arrestato pescarese a capo della banda di truffatori

IlPescara è in caricamento