Giovedì, 28 Ottobre 2021
Montesilvano Montesilvano

M5S: "Il questionario inviato ai montesilvanesi è di stampo xenofobo e discriminatorio"

Sotto accusa alcune domande poste ai cittadini che possono essere interpretate in maniera sibillina. Colletti, Ballarini e Straccini: "I contenuti contengono chiari elementi riconducibili a ideologie politiche piuttosto evidenti"

Un progetto interessante, se non fosse per il modo in cui è stato redatto. È il pensiero di tre esponenti politici del Movimento 5 Stelle, Andrea Colletti, Paola Ballarini e Gabriele Straccini, in merito al questionario sulla sicurezza che il Comune di Montesilvano ha inviato alle famiglie residenti. La loro interpretazione è quella di un subdolo messaggio, fatto di domande compilate con riferimenti "discriminatori e xenofobi".

In particolare vi sono gli interrogativi sui "problemi più rilevanti nella realtà quotidiana", dove tra le varie opzioni di risposta compare la voce "immigrazione" e "presenza di extracomunitari". I termini usati sono dunque, a detta dei pentastellati, troppo generici e penalizzanti, che offendono i tanti lavoratori stranieri onesti.

"Sorprende che un dipartimento universitario, come quello di scienze giuridiche e sociali della 'd'Annunzio', abbia elaborato domande di questo tipo, forse prestando il fianco ad ideologie politiche del passato. Ci auguriamo che il Comune si renda conto della grave caduta di stile e ponga subito rimedio alla pessima figura fatta, ritirando immediatamente i questionari", affermano i grillini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

M5S: "Il questionario inviato ai montesilvanesi è di stampo xenofobo e discriminatorio"

IlPescara è in caricamento