menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'opposizione insorge contro il sindaco di Montesilvano per l'inaugurazione del nuovo Maury's: "Scelta irresponsabile"

La partecipazione del sindaco De Martinis all'inaugurazione del nuovo negozio ha scatenato polemiche con Pd e M5s pronti ad una mozione di sfiducia

Duro affondo e una mozione di sfiducia in arrivo dai consiglieri comunali del Pd e M5s al sindaco De Martinis, dopo la partecipazione del primo cittadino all'inaugurazione del centro Maury's avvenuta ieri 4 marzo a Montesilvano. Un'inaugurazione alla quale hanno partecipato anche l'assessore Aliano e il presidente del consiglio regionale Sospiri, e che ha scatenato polemiche e discussioni in città considerando la zona rossa regionale attualmente in vigore. Per i consiglieri d'opposizione, si tratta di un comportamento irresponsabile in un momento difficile per tutti i cittadini in cui le restrizioni impongono sacrifici e limitazioni agli spostamenti.

Il primo cittadino, massima autorità sanitaria sul proprio territorio partecipa in bella mostra insieme al suo assessore Aliano e al presidente del consiglio regionale Sospiri all’ inaugurazione che ha visto anche la partecipazione del cabarettista Martufello, legittimando con la sua presenza una situazione di evidente affollamento e raccogliendo già dalla mattinata di ieri molte critiche sul web di cittadini esterefatti. Una presenza, non solo inopportuna da parte di chi quelle regole dovrebbe farle rispettare, ma che viola le disposizioni normative e legittima un modo di fare incurante delle restrizioni, che mette in serio rischio la salute dei propri cittadini, costituendo l’evento una pericolosa occasione di contagio.

Secondo i consiglieri, si tratta anche di una curiosa coincidenza in termini di ricorrenze, con l'evento che si tenne il 4 marzo 2020 a Porto Allegro con l'arrivo di Elettra Lamborghini, quando lo stesso sindaco non annullò l'appuntamento che portò un migliaio di persone accalcate e assiepate per assistere allo spettacolo bollando come "sterili polemiche" le critiche in un momento in cui in Italia erano state chiuse tutte le scuole.

Eppure dopo qualche giorno i contagi e i decessi a Montesilvano salirono pesantemente, tanto che le sue scelte ci portarono a conquistare la ribalta nazionale e di fronte al bilancio delle vittime, allora arrivate a 9, chiedeva ai concittadini sacrifici come “un atto d’amore e di responsabilità verso noi stessi e verso le persone care”.

Pd e M5s parlano di misura colma, aggiungendo anche le critiche mosse da De Martinis alla scuole delle scuole emersa durante il tavolo tecnico con il prefetto, al quale hanno scritto chiedendo di intervenire vista l'incapacità del sindaco di gestire l'emergenza, e presentando una mozione di sfiducia al prossimo consiglio comunale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento