Montesilvano Montesilvano

A Montesilvano l'opposizione scrive al prefetto per il palazzo sgomberato in via Leopardi e attacca il sindaco

I consiglieri Pd e M5s contestano le scelte fatte dal sindaco ritenute superficiali, che non garantiscono la sicurezza dei cittadini

Una lettera inviata al prefetto per chiedere un intervento per la questione del palazzo sgomberato in via Leopardi. I consiglieri del Pd e del M5s hanno scritto alla prefettura attaccando le scelte fatte dal sindaco De Martinis, che avrebbe avuto un atteggiamento di superficialità nel non chiudere al traffico la zona vicina al palazzo inagibile e a rischio crollo, permettendo alle attività presenti nello stabile di rimanere aperte e organizzando un'esposizione di fiori con isola pedonale nella giornata di domenica, proprio nell'area vicina al palazzo

“Di fronte alla nota dei vigili del fuoco e alla relazione tecnica, il sindaco che fa? Da una parte emana in fretta e furia un’ordinanza di divieto di utilizzo e il conseguente sgombero dell’edificio, incaricando l’amministratore del condominio “Riviera” a provvedere immediatamente, sotto la direzione di tecnico abilitato, alla realizzazione di tutte le opere provvisionali di messa in sicurezza provvisoria del fabbricato.

Dall’altra parte però non solo non provvede con altra ordinanza a intervenire sulla circolazione stradale e la viabilità intorno all’edificio, interessato da traffico intenso, trattandosi del lungomare di Montesilvano, ma addirittura domenica scorsa destina l’area a rischio di crollo compresa la strada (che è stata interdetta al traffico) quale sede per ospitare una mostra mercato florovivaistica “Expo Giardino”, patrocinata dall’Amministrazione comunale, alla presenza di vivaisti, ditte di giardinaggio, con allestimento di un’area street food e che ha richiamato molti visitatori.”

I consiglieri si chiedono come mai, datosi che il palazzo sarebbe a rischio crollo improvviso, non si sono interdette le aree adiacenti, spiaggia e strada compresa, e per questo accusano De Martinis di atteggiamento leggero e irresponsabile che dovrebbe rispondere della sicurezza dei propri cittadini:

“Per tutte queste ragioni, di fronte alla sua evidente incapacità di gestire la situazione, abbiamo deciso di rivolgerci al Prefetto, in qualità di responsabile provinciale dell'ordine e della sicurezza pubblica, chiedendogli di intervenire a riguardo e diffidando il primo cittadino ad adempiere a tutte le misure necessarie in via cautelativa a tutela della sicurezza dei cittadini.”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Montesilvano l'opposizione scrive al prefetto per il palazzo sgomberato in via Leopardi e attacca il sindaco

IlPescara è in caricamento