rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Montesilvano Montesilvano

Omicidio suicidio a Montesilvano, il racconto agghiacciante dei vicini: "Urla disumane, poi il silenzio"

I vicini di casa della coppia romena morta per un omicidio suicidio a Montesilvano raccontano del litigio avvenuto verso le 8,30

Una lite violenta con urla disumane, poi una sagoma alla finestra e qualcosa che andava giù prima del silenzio. Così i vicini di casa descrivono il drammatico omicidio suicidio avvenuto questa mattina in via Tagliamento 11 a Montesilvano, dove una coppia di romeni di 50 anni è stata trovata morta all'interno della loro abitazioni. I vicini, che conoscevano la coppia, hanno provato a chiamarli ma quando non hanno avuto alcuna risposta hanno lanciato l'allarme. All'esterno dell'abitazione che si trova nella stradina dove tutti si conoscono, i conoscenti parlano di due brave persone, serie e disponibili e ben volute da tutti come riferisce l'Ansa. Lui, ricorda chi li conosceva, lavorava come muratore e lei si arrangiava con dei lavoretti nelle case.

OMICIDIO SUICIDIO A MONTESILVANO

Per i soccorritori e carabinieri arrivati per primi sul posto, il pensiero è andato subito al figlio di 10 anni, in quanto non si sapeva se fosse in casa o meno al momento dei fatti, e quindi che potesse essere stato vittima di un altro gesto estremo:

"Lo abbiamo cercato, ma fortunatamente non lo abbiamo trovato in casa. Poi abbiamo appreso che era a scuola". Dalle prime informazioni, in base ad una ricostruzione della dinamica l'uomo avrebbe prima cercato di strangolare la moglie e poi l'avrebbe colpita con un coltello, arma che poi avrebbe rivolto verso se stesso togliendosi la vita.

   

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio suicidio a Montesilvano, il racconto agghiacciante dei vicini: "Urla disumane, poi il silenzio"

IlPescara è in caricamento