Montesilvano

Evade dai domiciliari e va in spiaggia: inseguito a nuoto dai Carabinieri

L'uomo, 64 anni, condannato per omicidio e altri reati, stava scontando a casa la pena restante. In manette, sempre per evasione dagli arresti domiciliari, anche un 49enne

Una latitanza durata poche ore, conclusasi letteralmente con un buco nell'acqua. E' proprio il caso di dirlo, dal momento che P.F., 64 anni, condannato per omicidio e altri reati, stava scontando la pena restante ai domiciliari ma ha deciso di evadere e recarsi in spiaggia.

Sorpreso dai Carabinieri di Montesilvano sulla battigia di Marina di Città Sant'Angelo, l'uomo si è tuffato in mare raggiungendo la scogliera, sperando così di eludere l'intervento dei militari dell'Arma. Ed è qui che è scattato uno spettacolare inseguimento a nuoto, terminato con l'arresto.

Meno complicato, ma altrettanto impegnativo, è stato rintracciare per ben due volte un altro detenuto ai domiciliari, D.B.M., 49 anni, che nel giro di poche ore ha infranto il provvedimento cautelare. Dopo averlo sorpreso all'alba lontano dalla sua abitazione in via Abruzzo, è stato nuovamente arrestato nel pomeriggio. Una doppia violazione che inasprirà la sua pena detentiva.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Evade dai domiciliari e va in spiaggia: inseguito a nuoto dai Carabinieri

IlPescara è in caricamento