rotate-mobile
Martedì, 24 Maggio 2022
Montesilvano Montesilvano

Montesilvano, il Comune costretto ad abbattere le palme del lungomare

L'assessore Cilli ha fatto sapere che l'amministrazione comunale di Montesilvano sarà costretta ad abbattere le palme del lungomare per motivi di sicurezza, per la presenza del fungo Fusarium

Niente più palme sul tratto iniziale del lungomare di Montesilvano.

La brutta notizia è stata data dall'assessore Cilli, dopo la caduta di una pianta in via Lucania qualche settimana fa. Le palme, infatti, sono infestate dal fungo Fusarium che ne compromette la stabilità.

Per questo, a seguito degli ultimi sopralluoghi effettuati assieme all'agronomo Odorisio, si è deciso di abbatterle.Le palme colpite sono quelle lato Monte fino alla rotatoria di via Marinelli, compresa una all'interno del Parco Le Vele.

"Nei prossimi giorni provvederemo quindi all’abbattimento di tutte le palme fortemente a rischio cedimento. In queste ore, inoltre, stiamo inviando una comunicazione alla Palacongressi spa per invitarla all’abbattimento di quelle poste nel piazzale. Si tratta di un atto doveroso, necessario per l’incolumità della cittadinanza. Le palme sono compromesse e, trattandosi di aree urbane, non è possibile trattarle con fungicidi" ha aggiunto Cilli.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Montesilvano, il Comune costretto ad abbattere le palme del lungomare

IlPescara è in caricamento