menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mare sporco, rimossi i divieti temporanei: Pescara Mi Piace dice no

Il sindaco Alessandrini ha firmato l'ordinanza che revoca i divieti temporanei di balneazione davanti via Muzii, via Galilei e nella zona di Fosso Vallelunga. Ma Pescara Mi Piace protesta: "Le acque non sono ancora pulite"

Revocati come previsto dall'amministrazione comunale i divieti di balneazione temporanea nella zona di via Galilei, via Muzii e a Fosso Vallelunga.

Dopo gli sversamenti di sabato 6 agosto provocati dal blackout del depuratore, ora la situazione sembra essersi normalizzata come dimostrano le ultime analisi condotte dall'Arta.

Pescara Mi Piace, però, protesta contro l'ordinanza e chiede che vengano fatti ulteriori accertamenti considerando che lo sversamento, filmato dagli esponenti dello stesso movimento, è stato molto importante e prolungato.

"Dai nostri filmati si vede benissimo l’enorme quantità di liquami non depurati che sbalzano fuori dal troppo pieno della Madonnina a ritmo continuo, incessante, irrefrenabile, lasciando alla deriva un tappeto superficiale di rifiuti spaventoso e inguardabile. Qualunque persona dotata di buonsenso capirebbe che quell’episodio di tali proporzioni non può aver esaurito i propri effetti impattanti sul fiume e sul mare in appena 48 ore, ovvero tale circostanza va quantomeno certificata attraverso delle analisi e dei campionamenti specifici che l’Associazione ‘Pescara – Mi piace’ chiede vengano effettuati con la massima urgenza" ha dichiarato Armando Foschi, annunciando che i filmati degli sversamenti saranno portati in Procura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Masci piange Antonio Cremonese: "Una persona leale"

  • Cronaca

    Ruba due barattoli pieni di monete, arrestato in flagranza

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento