menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Polizia Postale sventa una truffa ai danni di due sordomuti

Avevano ricevuto una email in cui venivano informati di una grossa vincita ottenuta in una lotteria in Inghilterra. In realtà, la coppia di sordumuti era vittima di un grosso raggiro, per fortuna scoperto in tempo dagli agenti della Polizia Postale

Avevano ricevuto un'email dall'estero dove venivano informati di una vincita ottenuta in una lotteria inglese. In realtà, si trattava di una truffa, molto diffusa in tutto il mondo.

Una coppia di sordomuti del teramano, ha rischiato seriamente di predere circa 30.000 euro, ma per fortuna la direttrice della loro banca ha avvertito la Polizia Postale in tempo, che è riuscita a sventare la truffa.

Nell'email incrimanata, si chiedeva alla coppia di inviare, tramite pagamento Western Union, una cifra iniziale di 700, euro, versata effettivamente dalla coppia, ed un altra cifra, ben più consistente, pari a 30.000 euro, per spese notarili e burocrazia.

La coppia, quindi, si è recata in banca per chiedere il prelievo dei 30.000 euro. La responsabile della sicurezza dell'istituto, si è subito insospettita della richiesta fatta dai due sordomuti, soprattutto quando sono stati molto evasivi riguardo la motivazione di un tale prelievo.

La donna ha così allertato la Polizia, che ha raggiunto la coppia in casa chiedendo spiegazioni. A quel punto, gli agenti hanno capito di trovarsi di fronte ad una vera e propria truffa, e sono riusciti, con qualche difficoltà, a convinvere la coppia a non effettuare il pagamento di 30.000 euro, anche grazie all'intervento telefonico della Poliza de L'Aquila, che ha in effetti confermato ai due che si trattava di un raggiro molto diffuso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento