rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca Collecorvino

Rinvenuti a Collecorvino un kalashnikov e due chili di eroina interrati vicini al fiume Fino

Il fucile e la droga sono stati rinvenuti e sequestrati dai carabinieri del nucleo investigativo di Pescara: trovate anche le munizioni

Un fucile automatico Ak-47 (un kalashnikov) con relativo munzionamento e droga del tipo eroina sono stati rinvenuti e posti sotto sequestro dai carabinieri ieri pomeriggio, lunedì 12 dicemnbre.
I militari, a parziale conclusione di una più articolata attività di indagine, hanno trovato l'arma e la sostanza stupefacente in un campo di Collecorvino.

Il materiale, il fucile con il proprio caricatore a “banana” e complessivi ottanta proiettili calibro 7,62 x 39 mm e due chili di eroina, era stato interrato nelle adiacenze dell’alveo del fiume Fino, al probabile scopo di essere recuperato in un secondo momento e utilizzato per ulteriori fini criminali.

L’arma verrà presto inviata al Ris di Roma al fine di compiere accertamenti tecnicobalistici, che permettano di verificare la sua compatibilità con fatti di sangue, censiti nelle banche dati. L’eroina, rinvenuta sotto forma di cristalli e di polvere, immessa sul mercato al dettaglio della provincia, avrebbe potuto fruttare la somma di circa centoquarantamila euro. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rinvenuti a Collecorvino un kalashnikov e due chili di eroina interrati vicini al fiume Fino

IlPescara è in caricamento