rotate-mobile
Cronaca Montesilvano

Focolaio di contagi da Coronavirus in una rsa di Montesilvano: scatta l'inchiesta della procura

La procura di Pescara ha aperto un fascicolo relativo ai numerosi contagi registrati in una struttura per anziani. Contagiati oltre 50 pazienti e diversi operatori

La procura di Pescara ha aperto un fascicolo per l'elevato numero di contagi registrato all'interno di una rsa di Montesilvano. Qui, oltre 50 ospiti ed una decina di operatori sono stati contagiati dal Coronavirus. Diversi anche i decessi registrati durante il periodo della pandemia. I carabinieri del Nas hanno effettuato un'ispezione nei giorni scorsi. Attualmente non ci sono persone iscritte nel registro degli indagati, e si dovrà accertare la catena dei contagi e le eventuali responsabilità con l'ipotesi di epidemia colposa.

Le cartelle cliniche sono state sequestrate dai carabinieri che le hanno acquisite in ospedale a Pescara, dove alcuni anziani sono stati trasferiti. Anche a Chieti sono state sequestrate cartelle cliniche per l'inchiesta riguardante il focolaio nella rsa di San Giovanni Teatino.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Focolaio di contagi da Coronavirus in una rsa di Montesilvano: scatta l'inchiesta della procura

IlPescara è in caricamento