rotate-mobile
Cronaca

Filovia, ambientalisti: "La Regione deve bloccare i lavori"

Gli ambientalisti ed i comitati cittadini che si oppongono al progetto della Filovia, intervengono dopo la notizia del fallimento della società che realizza il Phileas, il bus previsto sul tracciato pescarese

Stop ai lavori e risoluzione immediata del contratto con la società appaltante. E' quanto chiedono gli ambientalisti del Wwf ed i comitati cittadini alla Regione, a seguito della notizia del fallimento dell'azienda produttrice del Phileas, il bus che dovrebbe essere utilizzato lungo la Filovia Montesilvano Pescara.

"Gia' nel 2011eravamo a conoscenza dei problemi tecnici del Phileas, di qui l'appellativo di 'Phileasco', Phileas fiasco, ma nessun ente ci ha mai prestato ascolto. Oggi rivendichiamo il merito, attraverso la nostra lunga e tenace battaglia, di aver impedito che si disperdessero per intero le ingenti risorse pubbliche disponibili: l'acquisto dei sei Phileas previsti, verosimilmente destinati da tempo a marcire nei depositi, avrebbe comportato una spesa di circa 12 milioni di euro".dichiara Loredana Di Paola del Wwf, che chiede dunque di vagliare ogni possibile ipotesi alternativa sia per quanto riguarda i mezzi che il tracciato, con un apposito tavolo tecnico condiviso con i rappresentanti dei cittadini.

Era stato il vicesindaco Del Vecchio a dare ieri la notizia del fallimento della società olandese. Ora dunque, potrebbe essere rilanciata l'ipotesi di utilizzare un mezzo ibrido, soluzione avanzata qualche settimana fa proprio dai comitati ambientalisti.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Filovia, ambientalisti: "La Regione deve bloccare i lavori"

IlPescara è in caricamento