rotate-mobile
Cronaca Spoltore

Festa per un battesimo nonostante il decreto Coronavirus: sono 11 le persone denunciate, tutte di Cappelle sul Tavo

Sono 11 le persone denunciate dai carabinieri di Spoltore per una festa organizzata da alcune persone di Cappelle Sul Tavo nonostante il decreto del Governo per il Coronavirus

Sono undici le persone denunciate dai carabinieri di Spoltore che nella giornata di ieri durante i controlli sul territorio li hanno sorpresi a festeggiare, con tanto di musica, un battesimo nonostante il decreto del Governo per il Coronavirus. Sono tutte residenti a Cappelle Sul Tavo e stavano festeggiando in un'area all'interno di una pertinenza prospiciente un’abitazione.

FESTA DI COMPLEANNO NONOSTANTE IL DECRETO, SCATTANO LE DENUNCE

Per loro è scattata la denuncia e l'ammenda fino a 206 euro, mentre qualora dovesse risultare che alcuni di loro sono positivi al Coronavirus il reato contestato potrebbe mutare e divenire più grave, fino all'accusa di contagio o epidemia colposa. Ricordiamo infatti che le persone positive al Covid19 ed in quarantena hanno il divieto assoluto di uscire di casa e che gli assembramenti sono ritenuti dagli esperti il focolaio principale di contagio per l'epidemia di Coronavirus, e per questo è stata disposta la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 1 metro.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa per un battesimo nonostante il decreto Coronavirus: sono 11 le persone denunciate, tutte di Cappelle sul Tavo

IlPescara è in caricamento