rotate-mobile
Sabato, 27 Novembre 2021
Cronaca

Duplice omicidio in via Tibullo, al via la perizia psichiatrica

Sarà una perizia psichiatrica affidata al dott. Ariatti a dover stabilire se Maksym Chernish, ucraino di 26 anni, era capace di intendere e volere il 24 gennaio quando ha ucciso a coltellate madre e figlio nella loro mansarda

E' stata assegnata dal Tribunale di Pescara al dott. Renato Ariatti la perizia psichiatrica su Maksym Chernish,. ucraino di 26 anni, responsabile del duplice omicidio avvenuto in via Tibullo il 24 gennaio scorso, quando madre e figlio di nazionalità polacca furono sgozzati dal giovane nella loro mansarda.

Il perito dovrà accertare la capacità di intendere e volere dell'assassino al momento dei fatti, quando cioè al termine di una violenta lite con il giovane Arkadiusz Miksza, 22 anni, lo uccise per poi riservare lo stesso destino alla madre, Kystyna Miksza, 53 anni, che stava rientrando in casa.

L'uomo è affetto da psicopatie ed è tossicodipendente. La perizia dovrà essere consegnata entro il 21 luglio. Il 26 luglio si terrà l'udienza con l'incidente probatorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Duplice omicidio in via Tibullo, al via la perizia psichiatrica

IlPescara è in caricamento