Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca

Dragaggio Porto Pescara, dimissioni di Testa: "Non ho i mezzi per lavorare"

Il Presidente della Provincia Testa, Commissario Straordinario per il dragaggio, si è dimesso dal suo incarico in quanto impossibilitato a proseguire il lavoro. "Non ho i mezz e gli strumenti per operare"

Guerino Testa getta la spugna e si dimette dall'incarico di Commissario Straordinario per il Dragaggio.

Il presidente della Provincia ha spiegato oggi le sue motivazioni parlando di mancanza di mezzi e strumenti giuridici per operare, ed ha scritto al premier Monti rimettendo al Governo Centrale il compito di risolvere la situazione.

"Da tempo mi trovo impossibilitato a esercitare fattivamente l'incarico. Sulla mia strada ho trovato una serie di veti incrociati insuperabili, e ho purtroppo registrato la mancanza, da parte del Governo, sia di provvedimenti fondati su accertamenti tecnici ritenuti attendibili, dirimendo così i dubbi in ordine alla qualit… del materiale da dragare, sia di semplici risposte alle svariate istanze e richieste di incontro presentate in tempi e modi diversi" ha detto Testa che ha parlato di una situazione gravissima sia dal punto di vista economico che ambientale, per il rischio di esondazione del fiume.

LA LETTERA DI TESTA A MONTI

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dragaggio Porto Pescara, dimissioni di Testa: "Non ho i mezzi per lavorare"

IlPescara è in caricamento