rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca

Controlli anti-accattonaggio a tappeto nell'area di risulta, il sindaco: "Diciotto persone individuate, saranno espulse" [FOTO]

Sul posto impegnata la polizia locale insieme a due pattuglie della polizia di Stato per individuare chi, spiega Masci, arriva in città “per chiedere l'elemosina con fare insistente, utilizzando anche minorenni per generare nelle persone moti di compassione"

Mattinata di controlli nell'area di risulta. In corso oggi, venerdì 18 agosto, una serrata attività anti-accattonaggio che vede impegnata la polizia locale guidate dal comandante Danilo Palestini  e due pattuglie della polizia di Stato. A renderlo noto è il sindaco Carlo Masci presente sul posto con una condivisione fatta sul suo profilo social. 
I controlli, riferisce, hanno permesso l'individuazione di “diciotto rumeni pronti a muoversi in città con i loro furgoni”. Nei loro confronti, spiega ancora il sindaco “verranno emessi provvedimenti di espulsione da Pescara e, se ce ne saranno le condizioni, verranno sequestrati i mezzi, così passerà loro la voglia di tornare nella nostra città”.

L'attività di controllo anti-accattonaggio condotta da polizia e polizia locale nell'area di risulta: le foto pubblicate dal sindaco

Questo il bilancio dell'azione contro un fenomeno estivo, aggiunge il sindaco, che porta molti stranieri a Pescara così come in tante altre città italiane, “per chiedere l'elemosina con fare insistente, utilizzando anche minorenni per generare nelle persone moti di compassione”.

“Non ci fermiamo mai per assicurare tranquillità a chi vive e viene a Pescara per godersi la bellezza della città”, conclude Masci ringraziando il prefetto Giancarlo Di Vincenzo e il questore Luigi Liguori “per la grande sinergia con cui operiamo ogni volta per tutelare le persone per bene”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli anti-accattonaggio a tappeto nell'area di risulta, il sindaco: "Diciotto persone individuate, saranno espulse" [FOTO]

IlPescara è in caricamento