Morto Cesare Manzo, addio al gallerista di Pescara che inventò Fuori Uso

Scompare dopo 48 anni di attività nella galleria che aveva aperto in via Galilei nel 1966 per poi chiuderla nel 2014

Cesare Manzo

È morto Cesare Manzo, storico gallerista di Pescara.
Scompare dopo 48 anni di attività nella galleria che aveva aperto in via Galilei nel 1966 per poi chiuderla nel 2014. 

Manzo aveva quasi 73 anni (li avrebbe compiuti il prossimo 3 novembre) e il decesso è avvenuto la notte scorsa.

Conosciuto e apprezzato in tutta Italia nel mondo dell'arte Manzo nella nostra città fu un pioniere quando lanciò l'iniziativa Fuori Uso, mostra collettiva di arte contemporanea. Era il 1990 quando venne lanciata la prima edizione di Fuori Uso, che fu tra i primi esperimenti di recupero creativo di spazi abbandonati come ex fabbriche, scuole, mercati, alberghi e simili. 

Dopo 4 anni di assenza, l’ultima edizione si è svolta nel 2016, con la collaborazione di circa 80 artisti provenienti da tutto il mondo e che fu per anni uno dei laboratori all’avanguardia di produzione culturale, realizzato in tandem con il curatore Giacinto Di Pietrantonio e una importante squadra a supporto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

Torna su
IlPescara è in caricamento