Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca

Carabinieri Pescara, i dati del 2011: calano i reati

Calano dell'8% circa il totale dei delitti commessi in Provincia di Pescara nel 2011 rispetto all'anno precedente, per quanto riguarda l'attività operativa dei Carabinieri. Questa mattina il Colonnello Galanzi ha illustrato e commentati i dati

Calano dell'8% circa il totale dei delitti commessi in Provincia di Pescara nel 2011 rispetto all'anno precedente, per quanto riguarda l'attività operativa dei Carabinieri.

Scendono  i furti, dimezzate le rapine in banca.

Sono questi alcuni dei dati snocciolati questa mattina dal Colonnello Galanzi, Comandante Provinciale dei Carabinieri di Pescara.

Circa 12 mila i reati perseguiti, con 2.521 reati scoperti dai militari attivi sul territorio provinciale. Gli arresti sono 604, di cui 279 in flagranza di reato.

Quasi 2.800 le denunce a piede libero.

Sul fronte droga, quello che resta l'ambito più complesso e sul quale sono concentrati molti degli sforzi dei carabinieri nel pescarese, sono stati sequestrati 5,658 grammi di droga.

Oltre 26 mila le pattuglie effettuate sul territorio, fra cui mille eseguite dai cosiddetti "carabinieri di quartiere".

Il Colonnello Galanzi ha ricordato alcune delle operazioni compiute nel 2011, fra cui "Neapolis", in cui fu sgominato un traffico di droga fra Campania ed Abruzzo con l'arresto del boss della camorra Salvatore Puccinelli, oltre alle attività legate allo sfruttamento della prostituzione eseguite soprattutto dalla Compagnia di Montesilvano.

Galanzi è intervenuto anche sul caso della scomparsa di Roberto Straccia. Il Colonnello ha sottolineato l'impegno profuso fino ad ora dai Carabinieri per cercare di trovare il giovane marchigiano. Ricerche continue che non si sono fermate e non si fermeranno. Ora si attendono i risultati della perizia informatica disposta dal Tribunale sul pc e sul telefono di Roberto,per capire se potranno essere individuate eventuali nuove piste.

"Lo cercheremo fino a quando non lo troveremo". Galanzi ha infine lanciato un appello a tutti coloro che inviano segnalazioni, chiedendo di chiamare immediatamente i Carabinieri e le Forze dell'Ordine e non attendere qualche ora come accaduto fino ad ora.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carabinieri Pescara, i dati del 2011: calano i reati

IlPescara è in caricamento