Cronaca

Pescara: operazione "Neapolis", in manette il boss Salvatore Puccinelli

I Carabinieri del Comando Provinciale di Pescara hanno arrestato 18 persone con l'accusa di traffico di sostanze stupefacenti fra l'Abruzzo e la Campania. Fra loro, il boss della Camorra Salvatore Puccinelli

I Carabinieri del Comando Provinciale di Pescara hanno arrestato 18 persone con l'accusa di traffico e spaccio di droga, responsabili di un traffico illecito di stupefacenti fra l'Abruzzo e la Campania.

Fra loro, il boss della Camorra di Napoli Salvatore Puccinelli, detto "Totore Straccetta", 55enne napoletano capo dell'omonimo clan del Rione Traiano.

Puccinelli risiede a Montesilvano, dove è sottoposto al regime di Sorveglianza Speciale, e da qui aveva avviato un'associazione a delinquere assieme alla moglie Savarese Angela ed al figlio Ciro finalizzata allo spaccio ed al traffico di cocaina proveniente da Napoli, venduta poi nelle province di Pescara e Teramo.

Maggiori dettagli in mattinata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pescara: operazione "Neapolis", in manette il boss Salvatore Puccinelli

IlPescara è in caricamento