rotate-mobile
Cronaca Silvi marina

Bimba annegata alla Torre di Cerrano, a processo mamma e bagnino

Per il pubblico ministero Luca Sciarretta, titolare del fascicolo, vi furono "negligenze e imperizie". La prima udienza è in programma il prossimo 16 febbraio. La piccola Nicole, originaria di Udine, morì nel giugno 2016

Nicole, 5 anni, originaria di Udine, morì nel giugno 2016 mentre faceva il bagno nel tratto di mare antistante la Torre di Cerrano. Un decesso per il quale il gup Domenico Canosa ha rinviato a giudizio per omicidio colposo sia la mamma della bambina, che si trovava in spiaggia con la piccola, sia il bagnino che quel giorno era in servizio in quel tratto di mare.

La prima udienza del processo sarà il 16 febbraio 2018. Ad entrambi il pm Luca Sciarretta, titolare del fascicolo, contesta negligenze e imperizie.

Secondo l'accusa, infatti, la mamma avrebbe permesso alla bimba di entrare in acqua da sola e senza braccioli nonostante l'età, omettendo tra l'altro di controllarla in maniera adeguata, mentre il bagnino, come nel capo di imputazione, "in qualità di incaricato all'assistenza e alla sorveglianza bagnanti per il tratto di balneazione di competenza... ometteva di esercitare una continua e adeguata sorveglianza dell'area di mare di propria competenza".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba annegata alla Torre di Cerrano, a processo mamma e bagnino

IlPescara è in caricamento