rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Attualità

Anche "La vita in diretta" si occupa del tentato omicidio di piazza Salotto [FOTO]

Durante la puntata andata in onda oggi (10 aprile) è stato ricostruito quanto accaduto nel centro della città all'ora di pranzo di quella che sembrava una domenica come tante altre

Anche "La vita in diretta", trasmissione pomeridiana di Raiuno condotta dal giornalista Alberto Matano, si è occupata della vicenda di piazza Salotto, che da ieri sta tenendo banco persino a livello nazionale. Durante la puntata andata in onda oggi (10 aprile) è stato ricostruito con dovizia di particolari quanto accaduto nel centro della città all'ora di pranzo di quella che sembrava una domenica come tante altre, con alcuni colpi di pistola esplosi da un 29enne ai danni del cuoco 23enne Yelfri Guzman, dipendente di un locale che si affaccia all'angolo tra la piazza e via Regina Margherita.

In collegamento da Pescara, l'inviata si è fatta trovare proprio davanti al luogo del misfatto, indicando con precisione il punto dove è avvenuta la sparatoria. A più riprese è stato anche mostrato il video dell'agguato, diventato ormai virale, che le telecamere interne di videosorveglianza hanno filmato. A corredo, è stato altresì trasmesso un servizio contenente le dichiarazioni della madre e della fidanzata di Guzman, nonché del titolare del ristorante. Sia la mamma sia la compagna di Yelfri, con la voce rotta dal pianto, hanno tenuto a sottolineare l'assurdità di questo drammatico episodio, con un gesto tanto atroce quanto insensato, auspicando ovviamente che alla fine il loro amato ragazzo riesca a farcela e a rimettersi. Tutti d'altronde, in queste ore, stiamo facendo il tifo per lui. 

L'inviata ha poi spiegato di aver inoltre parlato con il malcapitato tassista abruzzese che ieri sera, ignaro di tutto, stava portando l'aggressore fino in Svizzera, ma che è stato bloccato lungo l'autostrada A14, per la precisione nell'area di servizio Metauro Ovest, in provincia di Pesaro-Urbino, quando è avvenuto l'arresto del 29enne. Infine Alberto Matano, dallo studio, ha fatto capire al pubblico che conosceva e apprezzava piazza Salotto, insistendo in special modo sul fatto che fosse intollerabile dover reagire, addirittura sparando, di fronte a un banale disservizio nella ristorazione, legato in questo caso alla presunta lentezza nel portare in tavola gli arrosticini precedentemente ordinati dal cliente.

Per rivedere la puntata clicca QUI.

Anche "La vita in diretta" si occupa della sparatoria di piazza Salotto

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche "La vita in diretta" si occupa del tentato omicidio di piazza Salotto [FOTO]

IlPescara è in caricamento