rotate-mobile
Martedì, 4 Ottobre 2022
Attualità Scafa

Pazienti cronici monitorati a distanza tramite la telemedicina: parte il progetto sperimentale a Scafa

La piattaforma si chiama "D.e.s.i" (Digital Environment and Monitoring System for Chronic Pazient Inclusion) e consentirà di monitorare i parametri dei pazienti cronici ed intervenire in caso di necessità

Un sistema di telemedicina a distanza, che consentirà ai pazienti cronici affetti da varie patologie come cardiopatie, l'asma, il diabete, l’ipertensione, lo scompenso cardiaco, la bronco-pneumopatia cronica ostruttiva di essere monitorati in tempo reale da parte del personale medico del Nucleo di Cure Primarie (Unità Complessa di Cure Primarie – U.C.C.P. Sperimentale) di Scafa, con la possibilità di intervenire direttamente via telefonica oppure a domicilio in caso di necessità.

Si chiama D.e.s.i. (Digital Environment and Monitoring System for Chronic Pazient Inclusion) ed il sistema è finanziato con fondi della Regione Abruzzo. La rilevazione dei parametri biomedici avviene tramite appositi device, che inviano i dati ad un software in uso al personale medici ed infermeristico dell'U.C.C.P di Scafa, che potranno visionare i risultati in tempo reale. Inoltre il sistema gestisce anche alert via sms o email,  con consulenza telefonica oppure intervento diretto del medico H24. Il sistema rileva anche eventuali cadue, grazie ad un gps dedicato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pazienti cronici monitorati a distanza tramite la telemedicina: parte il progetto sperimentale a Scafa

IlPescara è in caricamento