rotate-mobile
Attualità Popoli

Alberi tagliati, ambientalisti al Conalpa: seguono il marketing della riserva Sorgenti del Pescara, pubblichino gli atti

Lipu, Soa e Slo chiedono trasparenza ai referenti dell'associazione che, spiegano, sono l'una direttrice della riserva e l'altro esperto di web marketing per la stessa

E' scontro aperto tra le associazioni ambientaliste e il Conalpa (Coordinamento nazionale alberi e paesaggio) sul taglio degli alberi nella riserva naturale regionale Sorgenti del Pescara e per replicare al coordinamento che ha parlato di azione programmata e giusta per garantire l'equilibrio dell'ecosistema dopo la denuncia di una "strage" da parte della Lipu (Lega italiana protezione uccelli), della Soa (Stazione ornitologia abruzzese)  della Slo (Salviamo l'orso), le associazioni scelgono il sarcasmo per sottolineare come chi dipende l'operato a nome del Conalpa è anche chi opera all'interno della riserva. 

“Apprendiamo che un'associazione a nome Conalpa ha diramato negli ultimi giorni plurimi comunicati stampa a supporto dei tagli di decine di alberi in corso nella riserva naturale Regionale Sorgenti del Pescara che Lipu, Soa e Slo avevano denunciato. Nel secondo comunicato si parla di un sopralluogo effettuato dall'associazione Conalpa ieri 16 giugno – scrivono le associazioni - Per carità, il mondo è bello perché è vario ed esiste il diritto di ognuno di sostenere le proprie idee e considerazioni, seppur del tutto infondate e smentite dalle inequivocabili immagini che abbiamo divulgato. In merito a queste prese di posizione, però, ci ha particolarmente colpito un fatto piuttosto singolare che ci lascia anche un po' perplessi: la necessità di fare un sopralluogo a posteriori e dopo i nostri interventi. Infatti il presidente della suddetta associazione Alberto Colazilli si presenta come 'web master e social marketing' della riserva stessa e la vicepresidente è Pierlisa Di Felice, la direttrice della riserva delle Sorgenti del Pescara stessa”. “Giacché ci siamo – concludono Lipu, Soa e Slo -, consigliamo non all'associazione Conalpa ma al suo presidente, in qualità di esperto di social marketing della riserva, di pubblicare sul sito dell'area protetta tutta la documentazione relativa ai tagli in questione da noi chiesta già il 22 maggio e che in realtà dovrebbe per legge essere pubblica da tempo. Questo sì farebbe un servizio alla trasparenza e alla comunicazione al pubblico. Grazie”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alberi tagliati, ambientalisti al Conalpa: seguono il marketing della riserva Sorgenti del Pescara, pubblichino gli atti

IlPescara è in caricamento