La richiesta: "Rimettere in sesto la strada tra Piana del Legname e Badia di San Liberatore"

Cristiano Vignali, presidente dell'associazione Abruzzo Tourism, annuncia che scriverà ai Comuni di Serramonacesca e Manoppello, al Parco della Majella, alla Provincia, alla Regione e al prefetto

Rimettere in sesto la strada tra Piana del Legname e Badia di San Liberatore. È la richiesta di Cristiano Vignali, presidente dell'associazione Abruzzo Tourism, che annuncia che scriverà ai Comuni di Serramonacesca e Manoppello, al Parco della Majella, alla Provincia, alla Regione e al prefetto per chiedere maggiore attenzione.

Ieri pomeriggio, spiega Vignali, "siamo passati nella strada panoramica che, passando per i colli di Serramonacesca, permette di raggiungere il Volto Santo di Manoppello, la Piana del Legname, Castel Menardo e la Badia di San Liberatore a Maiella, in un suggestivo e pressoché unico scenario naturalistico fra la Valle dell'Alento, quella del Pescara e il massiccio montuoso della Maiella. Purtroppo alla bellezza paesaggistica fa da contraltare il grave stato di deterioramento della strada che può mettere in serio pericolo la circolazione dei mezzi, costretti a fare slalom fra le buche", mentre i ciclomotori devono cercare di "evitare pericolose e fatali cadute".

Questo degrado, che permane da anni, peggiora sempre più "senza che nessuno intervenga in modo risolutivo", denuncia Vignali, "rischiando di mettere a rischio la percorrenza di una strada panoramica che è un gioiello, un biglietto da visita fra le straordinarie e variegate bellezze storico-naturalistiche della nostra regione che rischia di venire meno a causa dell'incuria". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

Torna su
IlPescara è in caricamento