rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Attualità

Speedbeforedeath, il nuovo album del duo pescarese Misteriseparli

Pepi e Andrew, componenti dei Misteriseparli, si sono incontrati in Andalusia una decina di anni fa e nel 2016 hanno iniziato a suonare insieme

Da oggi, 20 maggio, è disponibile sugli store e le piattaforme di streaming Speedbeforedeath”, debut album dei Misteriseparli, pubblicato da Vina Records e distribuito da Believe. Misteriseparli è un duo di Pescara che nasce dopo svariati giri in longboard, party in spiaggia, viaggi in macchina e jam in studio. Pepi e Andrew, componenti dei Misteriseparli, si sono incontrati in Andalusia una decina di anni fa e nel 2016 hanno iniziato a suonare insieme. Tra le prime registrazioni c’è una jam di cinquanta minuti dalla quale nascono diversi dei brani contenuti in questo lavoro che si compone di 6 tracce inedite. Difficile catalogare questo album dentro generi precisi infatti le influenze che affiorano dall’ascolto dei brani sono diverse: dall’elettronica al funk, dalla house all’exotica, dall’ambient al surf passando per la psichedelica. I pezzi nascono senza uno schema fisso e alcuni sono il risultato di collaborazioni esterne al duo.

La tracklist apre con “Do You Wanna Get Some?”, traccia che risente maggiormente delle influenze disco funk comuni ai due Misteriseparli, è il piede che schiaccia sull’acceleratore. “I’ve got some funk! Oh can you feel it? Do you wanna get some? Ed è subito scelta tra pillola rossa o pillola blu… o entrambe! “Houstoned”, seconda traccia dell’album, ha un’identità specifica, finisce nello spazio profondo, cambia pelle, e torna indietro dopo aver sfruttato l’effetto della fionda gravitazionale e boom di nuovo sulla terra.

Si prosegue con “Bengala” per certi versi considerato il vagito primordiale dei Misteriseparli, un viaggio condensato, dalla versione originale di 50 minuti, alla scoperta di un luogo inesplorato in cui sfumature ambient e surf si avvolgono intorno al ruscello exotica/lounge che scorre attraverso una fitta giungla. “Speed Before Death”, singolo che ha anticipato la pubblicazione dell’album e title track, è una canzone da ascoltare in spensieratezza ed allegria, che nasconde, tra le righe di un testo demenziale, ironia sarcastica e critica sociale. La traccia numero cinque è “Fosso Grande”, brano che nasce da una jam notturna realizzata con Lorenzo Conti (Negative Trip, Death Mantra, For Lazzarus, Santo Niente, Nuocello).

A chiudere l’album troviamo “Bang-Ra”, dove convivono sonorità occidentali, orientali e alcune delle influenze presenti nell’album, ricoprono, in questo brano, un ruolo principale. L’incedere del pezzo nella sua prima parte è una sorta di cammino a piedi nudi nella sabbia rovente fino al tramonto, momento in cui, davanti ad un falò, si parla di passato e di futuro. Come si legge in una nota, il duo Misteriseparli può essere paragonato «ad una linea definita da due punti (Pepi e Andrew) nello spazio. Considerando che per ogni punto passano un numero infinito di  rette (le molteplici esperienze musicali) possiamo dire che Misteriseparli è il luogo  dove i due punti trasmettono l’un l’altro vibrazioni, pensieri, sensazioni, idee ed  emozioni. I pezzi nascono lasciando fluire tutto ciò che deriva dal rispettivo background lungo la retta che congiunge i due punti».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Speedbeforedeath, il nuovo album del duo pescarese Misteriseparli

IlPescara è in caricamento