menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pronto soccorso e reparti dell'ospedale di Pescara sovraffollati, l'ispezione del Comune

A verificarlo di persona sono stati l'assessore alla Terza Età, Nicoletta Di Nisio, e il consigliere comunale dell'Udc, Massimiliano Pignoli

Il problema di sovraffollamento del pronto soccorso e di alcuni reparti (Geriatria e Medicina) dell'ospedale di Pescara è reale.
A verificarlo di persona sono stati l'assessore alla Terza Età, Nicoletta Di Nisio, e il consigliere comunale dell'Udc, Massimiliano Pignoli.

Di Nisio e Pignoli questa mattina, venerdì 17 gennaio, hanno effettuato una visita con i vertici della Asl, il direttore sanitario Valterio Fortunato e Diana Di Marco riscontrando le criticità emerse negli ultimi giorni.

Questo quanto dice Pignoli:

«Dopo aver verificato la situazione emergenziale per gli accessi in pronto soccorso e i ricoveri nei reparti di Geriatria (74 ricoverati su 54 posti letto disponibili) e Medicina (49 degenti su 39 posti letto), abbiamo potuto ascoltare dai primari e dai vertici della Direzione Sanitaria - ha spiegato Massimiliano Pignoli - quale è la situazione, trovando una disponibilità anche all'ascolto, e la volontà di affrontare i vari problemi anche nel tavolo regionale della Sanità. Per questo auspico al di là di un miglioramento generale della situazione nell'ospedale civile di Pescara, anche una riorganizzazione del servizio sanitario pubblico in provincia di Pescara, e uno strumento programmatorio coinvolgendo anche gli ospedali di Popoli e Penne, e con la speranza di avere un riequilibrio gestionale anche del personale, considerando la notoria mancanza di infermieri, medici e Oss. Prossimamente dopo l'esaustiva visita nei reparti, ei colloqui con i primati Simeone e Parruti, posso anticipare che, con l'assessore visiteremo nelle prossime settimane anche gli ospedali di Penne e Popoli».

L'assessore Di Nisio ha voluto rivolgere un appello: «Vorrei invitare in questo caso, e tenendo conto della situazione, ad una maggiore collaborazione con la Asl i medici di famiglia, anche per sensibilizzare la cittadinanza ad evitare di recarsi in pronto soccorso per lievi indisponibilità, andando ad intasare così il Ps». 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento